Sul sito dell’Agenzia delle entrate sono state pubblicate le prime bozze di ISA (indici sintetici di affidabilità) relative al periodo d’imposta 2018

Arrivano le prime bozze di Isa (indici sintetici di affidabilità) relative al periodo d’imposta 2018 sul sito dell’Agenzia delle entrate che le ha appena pubblicate.

Ne dà notizia Fisco Oggi, la rivista telematica delle Entrate.

Ma cosa sono gli Isa?

Gli Isa sono gli indicatori che, misurando attraverso un metodo statistico- economico dati e informazioni relativi a più periodi d’imposta, forniscono una sintesi di valori.

Per mezzo di tale sintesi è possibile verificare la normalità e la coerenza della gestione professionale o aziendale dei contribuenti.

Il Fisco ha chiarito, a proposito delle bozze di Isa che “con l’istituzione degli Indici sintetici di affidabilità si vuole favorire l’assolvimento degli obblighi tributari e incentivare l’emersione spontanea di redditi imponibili, aumentando la collaborazione fra contribuenti e Amministrazione finanziaria”.

Ma chi sono gli interessati?

Tra loro ci sono professionisti e imprenditori che dichiarano, per il periodo d’imposta 2018, di esercitare in modo prevalente una delle attività economiche individuate.

Le bozze di ISA disponibili pubblicate sul sito dell’Agenzia riguardano i seguenti quadri.

  • il quadro “F – dati contabili” per gli esercenti attività di impresa;
  • il quadro “G – dati contabili” per gli esercenti attività di lavoro autonomo;
  • 33 modelli Isa afferenti le attività del commercio e delle relative istruzioni;
  • 12 modelli del comparto servizi con relative istruzioni;
  • 5 modelli (e istruzioni) relativi ad attività delle manifatture;
  • 1 modello (e istruzioni) relative agli Isa destinati alle attività professionali.

Attualmente manca la modulistica Isa afferente le attività riconducibili al quinto comparto economico individuato dal provvedimento del 7 maggio, quello dell’agricoltura.

Per i modelli Isa definitivi del 2019 bisognerà aspettare l’approvazione con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate entro il 31 gennaio 2019.

Poi dovranno essere stabilite le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati sugli Isa. Queste saranno pubblicate in formato elettronico sul sito dell’Agenzia delle entrate entro il successivo 15 febbraio 2019.

 

Leggi anche:

DETRAZIONI DELLE SPESE SANITARIE, LA GUIDA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui