I Nas mettono in guardia dai ‘dispensatori improvvisati’ di diete alimentari. Nelle scorse ore un arresto a Ragusa e uno studio sequestrato a Napoli

Con l’avvicinarsi della bella stagione sono in molti a prendere in considerazione il ricorso ad un nutrizionista per una dieta in vista dell’estate. I Carabinieri dei NAS, da sempre in prima linea al contrasto dell’abusivismo nelle figure professionali della salute, stanno attuando un monitoraggio, anche online, dei dispensatori improvvisati di diete alimentari.

Il NAS di Napoli, tramite il social network “facebook”, è riuscito a rintracciare un personal trainer, con attività presso una palestra, che vantava una specializzazione mai conseguita in Scienze dell’Alimentazione. E’ stato sufficiente un rapido sopralluogo dei locali di uno studio medico ubicato nel capoluogo partenopeo, che lo stesso soggetto aveva aperto a suo nome, per essere certi di trovarsi di fronte ad un falso medico-nutrizionista.

I militari hanno quindi posto i sigilli allo studio e sequestrato  tutta l’attezzatura medica presente all’interno per un valore complessivo di circa 100mila euro. Il falso professionista, un 48enne napoletano, è stato deferito alla A.G..

Diverso esito, invece, per un abusivo della Provincia di Ragusa. Gli uomini del NAS, al termine delle indagini hanno arrestato un 40enne originario del luogo per esercizio abusivo della professione di medico-nutrizionista, uso di atto falso e truffa aggravata.

Il sedicente professionista, privo di titolo abilitativi, esibendo un falso diploma di laurea in “Scienze della Nutrizione Umana”, svolgeva l’attività all’interno di una palestra del ragusano rilasciando, di proprio pugno, prescrizioni di analisi del sangue e diete per terapie alimentari.

Prima di rivolgersi a un medico non conosciuto direttamente, i NAS consigliano di accedere al sito della FNOMCEO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri), cliccando su “Anagrafe” e inserendo il cognome e nome del medico che si intende consultare. Si avrà così la conferma del possesso del titolo di studio e delle specializzazioni conseguite dall’interessato.

Leggi anche:

CONTRASTO A MALASANITÀ E ABUSIVISMO SANITARIO, NAS INTENSIFICANO CONTROLLI

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui