La dismenorrea nelle adolescenti è un disturbo sottostimato ma ancora molto diffuso. L’American College of Obstetrics and Gynecology (ACOG) ha redatto quindi nuove linee guida per agevolarne la diagnosi.

Il problema della dismenorrea nelle adolescenti, secondo l’American College of Obstetrics and Gynecology (ACOG), è decisamente sottostimato nel mondo.

Per questo motivo, Acog ha deciso di redigere delle nuove linee guida sulla diagnosi della dismenorrea nelle adolescenti.

Secondo Geri Hewitt, una delle redattrici delle linee guida “Spesso la condizione è sotto-segnalata – dice – e non trattata al meglio e che si tratta del motivo più comune di assenteismo scolastico fra le adolescenti”.

Inoltre, nella stragrande maggioranza dei casi, il dolore mestruale è principalmente legato alla dismenorrea dovuta alle prostaglandine, che può essere diagnosticata con una buona anamnesi.

Laddove lo specialista sospetti dismenorrea primaria non è indicato né un esame pelvico né un’ecografia pelvica.

Secondo le linee guida di Acog, oltre alla dismenorrea primaria, a livello eziologico vanno considerate le anomalie mulleriane ostruttive e l’ endometriosi.

Le linee guida – inoltre – indicano quando eseguire un esame pelvico o un’ecografia pelvica e quando, invece, considerare una laparoscopia diagnostica.

Tra le adolescenti con dolore mestruale persistente, inoltre, l’endometriosi dovrebbe essere sospettata anche laddove l’ecografia non abbia evidenziato particolari problemi.

“Crediamo nel valore della diagnosi e del trattamento precoce – sottolinea Hewit – per alleviare i sintomi, ridurre il rischio di malattia adesiva e proteggere la futura fertilità”.

Non solo.

“Nelle adolescenti – precisano gli esperti che hanno redatto le linee guida – le lesioni endometriosiche sono generalmente chiare o rosse e possono essere difficili da riconoscere per i ginecologi che non hanno familiarità con l’endometriosi nelle adolescenti”.

 

Leggi anche:

ENDOMETRIOSI DA INQUINANTI E FIBROIDI, QUANTO COSTANO ALLA UE?

LA CURA DELL’ENDOMETRIOSI ENTRA NEI LEA

ENDOMETRIOSI, IN ITALIA TRE MILIONI DI DONNE COLPITE

GIORNATA MONDIALE DELL’ENDOMETRIOSI, LA PATOLOGIA NEMICA DELLA FERTILITA’

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui