L’azienda opta per la mediazione per chiudere il procedimento penale ma trasferisce gli atti alla Corte dei Conti per l’apertura di un fascicolo per danno erariale a carico dei medici

La Asl Liguria 3 risarcirà con la cifra di un milione e 250mila euro un ex camionista 50enne, condannato alla sedia a rotelle in seguito a una lesione midollare. L’uomo, recatosi in Ospedale per dei forti dolori al petto nell’aprile del 2014, era stato sottoposto a un intervento di rachicentesi, ossia un prelievo di liquido del midollo tramite una puntura lombare; ma quell’operazione, secondo i periti, presentava un “elevatissimo rischio di emorragia”. Il paziente, infatti, era stato già operato al cuore e in passato e assumeva farmaci anticoaugulanti, come peraltro annotato sulla cartella clinica al momento del ricovero. Per il medico legale, quindi, il rischio sarebbe stato prevedibile e l’intervento non avrebbe dovuto aver luogo.

A causare la paralisi, secondo i consulenti, sarebbe stata proprio un’emorragia, con la conseguente lesione midollare alla base dell’invalidità. Inoltre, l’esame sarebbe stato eseguito senza far firmare al diretto interessato il modulo obbligatorio di consenso informato. L’uomo da allora è bloccato in casa, vivendo in un appartamento senza ascensore da cui peraltro rischia lo sfratto. Ha perso naturalmente il lavoro e vive con due figli di 12 e 18 anni da mantenere. La cifra risarcitoria in questo senso lo aiuterà, anche ai fini dell’assistenza di cui necessiterà per tutta la vita a causa dell’impossibilità di tornare a camminare.

La Asl, per chiudere il procedimento penale, che vedeva imputati per lesioni colpose gravi 9 camici bianchi dell’Ospedale di Sestri Ponente, ha optato per la transazione economica, a cui andranno aggiunte le spese collaterali di avvocati e consulenti. D’altra parte però l’azienda sanitaria ha avviato un procedimento disciplinare nei confronti di tutti i componenti dell’equipe medica, compreso il primario del reparto di Neurologia. Parallelamente gli atti sono stati trasmessi alla Corte dei Conti che dovrebbe aprire un fascicolo a carico dei medici per danno erariale.

Hai avuto un problema analogo e ti serve una consulenza gratuita? scrivi a redazione@responsabilecivile.it o telefona al numero 3927945623

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui