Respinto il ricorso di un automobilista che invocava l’esclusività della colpa della controparte in seguito a uno scontro tra veicoli

“In tema di responsabilità derivante da circolazione stradale, nel caso di scontro tra veicoli, ove il giudice abbia accertato la colpa di uno dei conducenti, non può, per ciò solo, ritenere superata la presunzione posta a carico anche dell’altro dall’art. 2054 c.c., comma 2, ma è tenuto a verificare in concreto se quest’ultimo abbia o meno tenuto una condotta di guida corretta”.

Lo ha ribadito la Cassazione con l’ordinanza n. 654/2021 pronunciandosi sul ricorso di un automobilista contro la decisione dei Giudici del merito di riconoscergli una responsabilità concorrente nella causazione del sinistro in cui era rimasto coinvolto.

Nel rivolgersi alla Suprema Corte, il ricorrente censurava, in particolare, la mancata corretta applicazione dell’art. 2697 del codice civile in punto di onere della prova circa l’impossibilità, da parte sua, di effettuare una manovra di emergenza.

Nello specifico – come ravvisato dagli Eremellini – il motivo tendeva a dimostrare l’esclusività della colpa della controparte.

Dal Palazzaccio, tuttavia, hanno ritenuto di non aderire alla doglianza dell’automobilista il quale, nel ricorso, nulla diceva circa l’affermazione della sentenza d’appello in ordine alla mancata manovra, o prova della manovra, di emergenza del ricorrente, con conseguente emersione di profili di colpa anche a suo carico.

Il motivo si limitava a contrapporre una diversa ricostruzione della dinamica del sinistro stradale, affermando che avendo la controparte effettuato la retromarcia in violazione dell’art. 140 C.d.S. e marciando il ricorrente a bassa velocità (il che sarebbe dimostrabile solo deduttivamente sulla base dei danni riportati) l’incidente si sarebbe verificato per colpa esclusiva dell’antagonista.

La redazione giuridica

Hai vissuto una situazione simile? Scrivi per una consulenza gratuita a incidentistradali@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Omicidio stradale e sanzione accessoria della revoca della patente di guida

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui