Il ministro Toninelli pensa a un inasprimento delle sanzioni per chi usa il telefonino al volante: si potrebbe giungere fino al ritiro immediato della patente

Ritiro immediato della patente di guida per chi utilizza il telefonino al volante. A dirlo è stato il ministro dei trasporti, Danilo Toninelli, al Mattino di Napoli.

“Stiamo ragionando su un inasprimento delle sanzioni, fino all’eventualità del ritiro immediato della patente. Ma prima ancora di una scelta sulle norme, servono più controlli e una doverosa opera di sensibilizzazione culturale, specie tra i giovani. Senza un cambio di mentalità, i risultati saranno sempre parziali”.

D’altronde, circa il 27% degli incidenti d’auto è causato dall’uso del telefonino al volante.

E questo nonostante le innumerevoli campagne di informazione e le sanzioni che rischia chi, incautamente, utilizza il telefonino mentre si trova alla guida di un veicolo.

Ancora troppo numerose sono le infrazioni degli automobilisti in tal senso.

Secondo il ministro, infatti, l’uso del telefonino al volante “è un fenomeno gravissimo, perché ha a che fare con le nostre abitudini più radicate e con l’idea, errata, che in fondo certe cose possano accadere solo agli altri. Ciò rappresenta una tragica sottovalutazione dei rischi”.

Alcuni giorni fa, Toninelli in audizione al Senato aveva fatto il punto della situazione, dati alla mano. I morti per incidenti stradali, rispetto al 2017, sono aumentati.

“95 vittime in più rispetto al 2016, oltre 3.300 in totale”, ha dichiarato il ministro.

“Io non posso accettare, non posso tollerare questi dati – aveva aggiunto Toninelli – L’Europa punta a zero morti nel 2050, ma l’Italia è totalmente fuori target e ha già perso incentivi economici dall’Ue per colpa degli obiettivi mancati. Dobbiamo recuperare il gap e possiamo farlo anche investendo sulla capacità delle buone amministrazioni locali di rendere le proprie strade più sicure”.

Come noto, la normativa sull’uso del cellulare in macchina è prevista dal comma 2 dell’articolo 173 del Codice della Strada.

Per l’uso del telefonino alla guida è prevista la sanzione da 161 a 646 euro e la perdita di 5 punti della patente.

Laddove si verifichino casi di recidiva nel giro di due anni, è prevista la sospensione della patente da uno a tre mesi.

 

Leggi anche:

GUIDAEBASTA: L’APP CHE TI IMPEDISCE DI DISTRARTI ALLA GUIDA

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui