Indagini in corso ad Agrigento per chiarire la sussistenza di eventuali responsabilità a carico del personale sanitario che ha avuto in carico una paziente di 81 anni, morta in seguito alla caduta da una barella in ospedale

La Procura della Repubblica di Agrigento ha iscritto nel registro degli indagati 43 fra medici e infermieri del San Giovanni di Dio e di una clinica cittadina nell’ambito dell’inchiesta aperta in seguito al decesso di una ottantunenne. In base a quanto riportato dal quotidiano Agrigento notizie, l’anziana era arrivata in ospedale a bordo di un’ambulanza lo scorso 14 maggio, per  dei problemi di natura cardiaca. Mentre si trovava al Pronto soccorso, in attesa di essere visitata, sarebbe caduta dalla barella su cui era stata sistemata, riportando la frattura di spalla e femore.

Era quindi finita in sala operatoria per quest’ultima lesione, ma dopo l’intervento le sue condizioni non erano migliorate. Trasferita in una clinica per curare al meglio i postumi dell’incidente, era morta a distanza di 48 ore, il 30 maggio.

In seguito alla querela presentata dai familiari dell’anziana, il pubblico ministero ha aperto un fascicolo sul caso per omicidio colposo in ambito sanitario.

Nel mirino della magistratura è finito l’operato di tutti gli operatori che hanno avuto in cura la paziente. Nei prossimi giorni, dovrebbe essere conferito l’incarico agli specialisti designati per lo svolgimento dell’autopsia.

L’informazione di garanzia a medici e infermieri rappresenterebbe un atto dovuto proprio in vista dell’esame necroscopico, che consentirà loro di partecipare agli accertamenti medico legali anche attraverso la nomina un consulente. Dagli esiti dell’indagine post mortem si attendono, dunque, risposte sulle cause del decesso nonché circa la sussistenza di un rapporto causale con la caduta dalla barella di eventuali elementi di responsabilità a carico degli indagati.

Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a medicolegale12@gmail.com o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

RIDUZIONE DELLO STOMACO, MUORE A DISTANZA DI POCHI MESI: 4 INDAGATI

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui