L’attività fisica è “qualsiasi movimento corporeo che comporta un dispendio energetico”. Essere attivi significa compiere anche normali, semplici e piacevoli gesti quotidiani

Una ricerca europea afferma che il 40% degli italiani giustifica l’assenza di attività fisica nella propria vita con la mancanza di tempo ed il 15% con l’insostenibilità economica. L’Italia risulta, inoltre, tra i 5 Paesi europei con la popolazione più sedentaria. Due terzi degli intervistati sta seduto dalle 2 alle 8-9 ore al giorno ed il 23% cammina per meno di 10 minuti al giorno.

Questi dati divulgati dall’Istituto superiore di sanità sono allarmanti, ma sempre più spesso è quello che osservo nel mio quotidiano lavoro. La sedentarietà è uno dei principali fattori di rischio per la mortalità da tutte le cause ed è in aumento in molti Paesi.

Persone che svolgono una regolare attività fisica hanno maggiore speranza di vita di quelle sedentarie; ma è davvero così impegnativo fare attività fisica?

Innanzitutto non bisogna confondere l’attività fisica con l’esercizio fisico o lo sport perché l’attività fisica è “qualsiasi movimento corporeo che comporta un dispendio energetico”. Perciò, per fare attività fisica non è necessario frequentare una palestra o allenarsi per ore. Essere attivi significa compiere anche normali, semplici e piacevoli gesti quotidiani come camminare, ballare, fare giardinaggio.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda alle persone, tra 18-64 anni, di svolgere almeno 150 minuti a settimana di attività fisica moderata. La buona notizia è che non va fatta tutta in una volta, ma è possibile suddividere questo tempo in sessioni di almeno 10 minuti ciascuna, nell’arco della settimana.

Ma quanto detto finora non aiuta poi molto nel capire cosa si deve effettivamente fare. Dunque facciamo largo alle indicazioni utili.

Se in casa hai delle scale, inizia ad osservare ed annotare quante volte al giorno le utilizzi. Capito questo, basta che durante la giornata sali 5/6 volte in più le tue scale.

Poi, ogni volta che ti siedi, prima di rimetterti in piedi esegui delle “finte”! Si hai capito bene, fai lo stesso movimento di metterti in piedi per poi sederti nuovamente per almeno 5 volte. Infine, ogni volta che ti siedi per i pasti, afferra una bottiglia di acqua da 1,5 Lt e sollevala 10 volte con una mano e poi 10 con l’altra.

Forse i tuoi familiari inizieranno ad osservarti con curiosità, ma in questo modo eseguirai sicuramente i tuoi 15 minuti giornalieri di attività fisica utile e gratuita.

Dr. Paolo Scannavini

pscannavini@gmail.com

Fisioterapista e Kinesiologo

Leggi anche:

SCARPE, SANDALI E CIABATTINE INFRADITO: ABITUARE IL PIEDE PER EVITARE RISCHI

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui