Si tratta degli ospiti di una casa di cura in provincia di Reggio Emilia, morti a causa del Coronavirus. La Procura vuole fare luce su possibili negligenze dei responsabili della struttura; indagate cinque persone per omicidio colposo e delitto colposo contro la salute pubblica

La Procura di Reggio Emilia ha disposto la riesumazione delle salme di 18 anziani morti a causa del Coronavirus in una casa di cura di Montecchio Emilia, uno dei luoghi più colpiti della provincia reggiana. Nelle prossime ore è previsto lo svolgimento degli esami necroscopici.

La notizia è riportata dalla stampa locale, che riferisce anche dell’iscrizione nel registro degli indagati, da parte del Pubblico ministero titolare del fascicolo, di cinque persone iscritte nel registro degli indagati dal Pubblico ministero. Le ipotesi di reato contestate sarebbero due: omicidio colposo e delitto colposo contro la salute pubblica. Tra i destinatari degli avvisi di garanzia figurerebbe anche il parroco responsabile della struttura, oltre al direttore e alla dirigente. Tutti gli indagati, attraverso i loro avvocati, si sarebbero dichiarati estranei ai fatti.

In base alle ipotesi accusatorie a scatenare il focolaio sarebbe stato uno dei pazienti ospiti della residenza che, dopo essere stato ricoverato all’ospedale di Montecchio, sarebbe stato portato alla casa della carità senza che nessuno si fosse accorto della sua positività al Covid-19.

La magistratura vuole dunque accertare se vi possano essere eventuali responsabilità e negligenze collegabili con l’epidemia scatenatasi all’interno della struttura.

Sulla vicenda indagano i Carabinieri del Nucleo Anti Sofisticazioni di Parma. Sotto la lente degli inquirenti sono finiti, in particolare, 18 decessi certificati Covid – verificatisi tra il 1 febbraio e l’11aprile – su 23 complessivi nel periodo di riferimento delle indagini. Tra questi  anche quello del vescovo emerito di Reggio Emilia, monsignor Giovanni Gibertini, la cui salma sarà disseppellita assieme alle altre per l’autopsia.

Leggi anche:

ANZIANI MORTI IN RSA DURANTE EMERGENZA, PARENTI CHIEDONO RISARCIMENTO

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui