Uno strumento fondamentale per migliorare competenze e abilità cliniche è il cosiddetto E.C.M., sistema di Educazione Continua in Medicina

Di cosa parliamo quando ci riferiamo al cosiddetto E.C.M., il sistema di Educazione Continua in Medicina?
Si tratta dello strumento atto a garantire la formazione continua finalizzata a migliorare le competenze e le abilità cliniche, tecniche e manageriali e a supportare i comportamenti dei professionisti sanitari.
L’obiettivo principale del sistema di Educazione Continua in Medicina è quello di assicurare efficacia, appropriatezza, sicurezza ed efficienza all’assistenza prestata dal Servizio Sanitario Nazionale in favore dei cittadini.

Ma chi sono i destinatari della Formazione Continua?

Questi devono essere tutti i professionisti sanitari che operano direttamente nell’ambito della tutela della salute individuale e collettiva.
Il sistema di Educazione Continua in Medicina prevede, inoltre, l’attribuzione di un certo numero di crediti formativi, suddivisi per area specialistica medica, per tutte le professioni sanitarie e validi su tutto il territorio nazionale.
Questi crediti – che devono essere acquisiti obbligatoriamente con l’iscrizione all’Ordine professionale a decorrere dal 1° gennaio dell’anno successivo alla stessa – sono indicatori importanti della quantità della formazione/apprendimento effettuata dai professionisti sanitari in occasione di attività E.C.M.

In cosa consiste l’accreditamento?

Si tratta fondamentalmente dell’assegnazione all’evento di un certo numero di crediti formativi E.C.M., formalmente riconosciuti ai partecipanti all’evento.
È importante segnalare che tali crediti del sistema di Educazione Continua in Medicina sono assegnati ai partecipanti a seguito dell’accertamento dell’apprendimento e ai docenti del programma formativo.
È compito degli organizzatori segnalare ai partecipanti il valore dei crediti formativi E.C.M. e rilasciare agli stessi un attestato.
Altro aspetto fondamentale è l’accertamento degli enti preposti per l’erogazione dei corsi che rilasciano tali crediti.
Possono infatti organizzare i corsi che rilasciano ECM soltanto gli enti accreditati definiti “Provider”, cioè agenzie formative riconosciute e certificate come idonee da un punto di vista scientifico e organizzativo.
Tali provider vengono certificati da AgeNaS (provider nazionali) o dalle Regioni e dalle Province Autonome (provider regionali).
L’elenco completo è contenuto nell’Albo Nazionale dei Provider.
Per quanto riguarda l’acquisizione dei crediti, nella riunione della CNFC del 7 luglio 2016 è stata approvata una Delibera sulle modalità per il soddisfacimento dell’obbligo formativo.
In tal senso, per dare la possibilità di acquisire, per singolo anno, i crediti in maniera flessibile, senza vincoli di minimo e massimo annui, a tutti gli operatori verranno applicate le disposizioni previste per i liberi professionisti.

Resta comunque invariato l’obbligo formativo previsto per ogni singolo professionista del sistema sanitario.

Tuttavia è importante ricordare che la Commissione Nazionale E.C.M. ha stabilito in 150 crediti il debito formativo complessivo per il triennio 2017 – 2019.
Questo debito formativo può però variare in funzione del calcolo del debito formativo individuale triennale, così come calcolato in base alla Delibera della CNFC del 4 novembre 2016.
La Commissione nazionale per la formazione continua, nel corso della riunione del 13 dicembre 2016, ha deliberato di consentire ai professionisti sanitari di completare il conseguimento dei crediti formativi relativi al triennio 2014–2016 entro il prossimo 31 dicembre 2017, nella misura massima del cinquanta per cento del proprio obbligo formativo, al netto di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni.
Infine, il nuovo accordo sul sistema di Educazione Continua in Medicina è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni il 2 febbraio 2017, grazie al lavoro congiunto portato avanti dalla CNFC (Commissione nazionale per la formazione continua) insieme all’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali.
 
 
 
Leggi anche:
ECM, LORENZIN: CON CODIFICAZIONE LINEE GUIDA FORMAZIONE ANCOR PIÙ IMPORTANTE
 

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui