Italia tra i Paesi con più di mille contagi di morbillo. Da gennaio a giugno di quest’anno nel vecchio continente registrati oltre 41mila casi

Nel primo semestre del 2018 in Europa ci sono stati più di 41mila contagi di morbillo, con almeno 37 decessi accertati. Per l’Organizzazione mondiale della sanità si tratta di una vera e propria emergenza.

Da gennaio a giugno si è già superato di molto il totale dei casi registrati ogni anno nell’ultimo decennio. Il maggior numero di contagi dal 2010 al 2017 è stato registrato nel 2017, con 23927 casi. Solo un anno prima, nel 2016, i casi di morbillo erano stati 5273.

Tra gli Stati i cui numeri incidono in misura maggiore su tale aumento c’è anche l’Italia. Il nostro Paese fa parte delle sette zone in cui sono stati già registrati più di mille casi.

La Nazione più colpita è l’Ucraina, con più di 23mila casi. Seguono, oltre al Belpaese, Francia, Georgia, Grecia, Russia e Serbia.

“Stiamo assistendo ad un drammatico aumento di contagi di morbillo e dell’estensione dei focolai – dichiara il Direttore regionale per l’Europa dell’OMS Zsuzsanna Jakab -. Chiediamo a tutti i Paesi di adottare immediatamente misure importanti ed appropriate per frenare ulteriori diffusioni della malattia. La salute di tutti passa dalla vaccinazione, e finché il morbillo non sarà eliminato non raggiungeremo questo obiettivo”.

La Commissione europea per l’eliminazione del morbillo e della rosolia manifesta quindi preoccupazione per l’inadeguata sorveglianza e la bassa copertura vaccinale registrate in alcuni Paesi. In alcune aree, che erano riuscite a vincere la malattia, il morbillo è tornato.

L’OMS sottolinea la necessità di raggiungere la soglia di immunizzazione del 95% per prevenire la nascita di focolai. “Questa malattia mortale può essere fermata – prosegue Jakab – ma non ci riusciremo se ognuno non farà la sua parte. Tutti dobbiamo vaccinarci, vaccinare i nostri figli, far vaccinare i propri pazienti, e ricordare agli altri l’importanza delle vaccinazioni per salvare molte vite”.

 

Leggi anche:

MORBILLO IN EUROPA, NEL 2017 INCREMENTO DI CASI PARI AL 400%

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui