A Roma un incontro per approfondire il tema delle modalità di accertamento del danno alla persona alla luce delle novità introdotte dalla Legge Gelli-Bianco

“ L’applicazione dell’art. 15 della Legge Gelli-Bianco e le nuove frontiere del danno alla persona ”. Questo il titolo del convegno di studio in programma il 21 giugno 2018 a Roma presso l’Aula Gerin della Sezione Dipartimentale di Medicina Legale dell’Università Sapienza.  L’iniziativa è promossa dall’Ateneo romano e dalle principali associazioni scientifiche medico-legali nazionali.

Magistrati, giuristi, docenti universitari, rappresentanti delle istituzioni, operatori del diritto e delle professioni sanitarie dibatteranno su alcune questioni di estremo interesse per cittadini ed utenti.

L’incontro rappresenterà l’occasione per approfondire il tema delle modalità di accertamento del danno da  malpractice sanitaria ai fini della corresponsione del giusto risarcimento ai danneggiati. Un campo in cui la legge n. 24/2017, la cosiddetta legge Gelli-Bianco, ha apportato significative innovazioni. Tra queste, l’introduzione dell’obbligo di accertamento collegiale al fine di garantire verso tutte le parti interessate: competenza tecnica specifica, consapevolezza tecnico-giuridica e rispetto formale e sostanziale delle procedure. Il tutto al fine di salvaguardare correttezza del contraddittorio ed indipendenza di giudizio.

Il dibattito si concentrerà poi sul tema dei confini del danno alla persona risarcibile, allo scopo di delinearne contenuti e competenze accertative.

Si entrerà nel merito della natura fondamentalmente biologica del danno alla persona e dei suoi risvolti di sofferenza morale, senza tralasciare  le conseguenze pratiche in termini di limitazioni socio-relazionali nelle attività quotidiane. L’obiettivo è quello di individuare modalità e criteri di accertamento che possano soddisfare al meglio le esigenze del diritto.

La giornata di studio e di approfondimento vedrà alternarsi come relatori figure istituzionali, accademiche e professionali di spicco. Il convegno costituirà un momento di sintesi destinato ad influenzare una materia molto delicata, che tocca diritti  individuali primari  di rilevanza costituzionale (salute, integrità psicofisica, dignità della persona) e muove rilevanti interessi economici e sociali.

 

SCARICA QUI LA LOCANDINA DEL CONVEGNO

 

Leggi anche:

COLPA LIEVE E LEGGE GELLI: ESISTE ANCHE SE NON SE NE PARLA

- Annuncio pubblicitario -

1 commento

  1. novembre 1994….decesso di mio padre per errore nell’esecuzione di coronarografia.2013 sent.di I grado condanna delle asl e dei medici….si rileva anche la mancanza del conseso informato.anno 2018….appello conclusioni fissate per gennaio 2019….;le asl si ostinano a procrastinare la causa con motivazioni temerarie e senza fondamento….!
    siamo nel 2018 abbiamo pignorato le casse della asl per 4 milioni e mezzo…a causa del ritardato risarcimento e quindi gli interessi compensativi credscono fino alla sentenza del 2013…poi solo interessi legali?…..questa non è giustizia…..!!!
    P.M.Caggiano

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui