Visite, consulti e esami strumentali gratuiti in oltre 150 strutture aderenti all’iniziativa (H)Open Week

Istituita nel 2015 per volontà del Ministro Beatrice Lorenzin, si è svolta ieri a Roma la Seconda Giornata della Salute della Donna, iniziativa promossa dal Ministro della Salute insieme alla Fondazione Atena onlus. Una maratona giornaliera dedicata alla salute al femminile che si è aperta con la presentazione del calendario della salute della donna, un vero e proprio vademecum tascabile con i consigli più importanti di prevenzione.
La manifestazione ha visto l’allestimento di un villaggio della salute composto da 35 stand dove per tutta la giornata è stato possibile effettuare visite e screening gratuiti, consulenze mediche, valutazioni nutrizionali, diagnostiche rapide, ricevere consigli di prevenzione e di stili di vita corretti alla presenza di esperti, società scientifiche, asl, associazioni, università ed enti vigilati.
Nel pomeriggio si è svolta un’approfondita tavola rotonda, articolata su quattro sessioni, che ha affrontato il grande tema della tutela della salute femminile lungo tutto l’arco della vita: dall’infanzia all’età giovanile e adulta fino alla senilità, per chiudere con la medicina di genere. I maggiori esperti del settore si sono confrontati per fornire al pubblico indicazioni, approfondire conoscenze e migliorare la consapevolezza.
In occasione della manifestazione l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda), con il patrocinio di 22 società scientifiche e la collaborazione di Federfarma, ha promosso l’iniziativa (H)Open Week, cui aderiscono 150 strutture su tutto il territorio nazionale con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili.
L’iniziativa prevede, fino al 24 aprile visite, consulti, esami strumentali gratuiti per le donne, oltre all’organizzazione di eventi informativi e molte altre attività nell’ambito di 13 aree specialistiche: diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia, ginecologia e ostetricia, malattie e disturbi dell’apparato cardio-vascolare, malattie metaboliche dell’osso, medicina della riproduzione, neurologia, oncologia, psichiatria, reumatologia, senologia, sostegno alle donne vittime di violenza. Date, orari e modalità di prenotazione sono consultabili sul sito www.bollinirosa.it 

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui