Per le compagnie assicurative risparmi variabili tra i 36 e i 41 euro per polizza. L’Ivass chiede un ristoro, almeno parziale, per i mesi in cui i mezzi dei contraenti sono rimasti inutilizzati

Risarcire almeno in parte gli automobilisti per i mesi di polizza Rc auto pagati durante il lockdown. E’ quanto chiede alle compagnie assicurative l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass). Il presidente dell’ente, Daniele Franco, nelle sue considerazioni annuali, ha spiegato che “la riduzione forzata della circolazione ha avuto un impatto in termini di riduzione della frequenza dei sinistri, stimato in circa il 50 per cento”, con quindi minor costi per le imprese, stimati in particolare, in un risparmio medio variabile tra i 36 e i 41 euro per polizza.

L’Ivass, inoltre, chiede un urgente riordino della normativa di settore, in quanto in alcune aree del Paese l’offerta continuerebbe a registrare prezzi elevati, soprattutto per i contraenti più giovani. In tal senso l’Istituto si dice pronto a fornire il proprio contributo tecnico al fine di accrescere l’efficienza del mercato e promuovere una riduzione dei prezzi meglio distribuita, una migliore qualità dell’offerta e una maggiore tempestività dei risarcimenti.

“La tutela dei consumatori – sottolinea Franco – si arricchirà di nuovi strumenti in grado di migliorarne l’efficacia”.

Nel frattempo prosegue la tendenza alla discesa dei prezzi, che lo scorso anno sono diminuiti del 2,7 per cento, portando la flessione complessiva negli ultimi sei anni a circa il 22 per cento. Ciò nonostante la media dei premi resta superiore a quella europea.

“I prezzi – aggiunge il presidente dell’Ivass – si stanno gradualmente avvicinando ai livelli dei paesi europei simili all’Italia per caratteristiche del mercato; tra il 2012 e il 2018, ultimo dato disponibile nel confronto internazionale, il divario è passato da oltre 200 a 90 euro”. 

In particolare, per le automobili, il premio medio delle polizze ammonta a 404 euro e i sinistri rappresentano il 6,4% delle polizze, con un costo medio pari a 4.186 euro. Per i ciclomotori e motocicli, il premio medio ammonta a 271 euro (+2% rispetto al 2018) e sinistri rappresentano il 3,5% delle polizze, con un costo medio pari a 6.302 euro.

Leggi anche:

RC AUTO, CON LOCKDOWN RISPARMIO DI 25 MILIONI AL GIORNO PER ASSICURAZIONI

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui