La Cassazione chiarisce che nessuna diversa valutazione può essere data all’entità del reato solo perché commesso durante il lockdown

Gli indici indicati dalla legge per la valutazione dell’entità del reato non possono essere suscettibili di diversa considerazione solo in quanto la attività illecita abbia avuto luogo durante il lockdown determinato dall’emergenza sanitaria. Lo ha chiarito la Cassazione nella sentenza n. 25012/2020.

Il caso riguarda in particolare un ragazzo, imputato per la detenzione al fine di cessione di sostanze stupefacenti, in particolare cocaina ed eroina, confezionate in 118 dosi con involucri termosaldati, corrispondenti complessivamente a 27 grammi di sostanze stupefacenti.

Il ricorrente, nelle sue doglianze, contesta la mancata applicazione della previsione di legge che consente di punire l’ipotesi di reato meno grave; ovvero il cosiddetto piccolo spaccio, quando per i mezzi la modalità o le circostanze dell’azione ovvero per la quantità delle sostanze, lo spaccio deve essere considerato di lieve entità.

La Corte adita spiega che l’ipotesi di piccolo spaccio si verifica per una “complessiva minore portata dell’attività dello spacciatore e dei suoi eventuali complici, con una ridotta circolazione di merce e di denaro nonché di guadagni limitati e che ricomprende anche la detenzione di una provvista per la vendita, che, comunque, non sia superiore, tenendo conto del valore e della tipologia della sostanza stupefacente a dosi conteggiate a decine”.

La Cassazione quindi rigetta il ricorso ma specifica: “quei provvedimenti non hanno previsto alcuna forma di aggravamento in caso di commissione di altri reati al tempo del confinamento e\o delle restrizioni comportamentali e di conseguenza non è possibile attribuire a tale specifica evenienza rilevanza penale diversa da quella ivi stabilita”.

                                                               Avv. Claudia Poscia

Hai vissuto una situazione simile? Scrivi per una consulenza gratuita a redazione@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Contratto di locazione, si a rinegoziazione a causa del lockdown

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui