Il bimbo era giunto in ospedale in condizioni gravi ma stabili. Dieci medici sono ora stati iscritti nel registro degli indagati per far luce sulle circostanze del decesso.

Il decesso del neonato caduto dalle braccia del padre il 27 maggio scorso ha portato all’apertura di una inchiesta nella quale, oltre al genitore del piccolo, risultano ora indagati dieci medici dell’ospedale Cisanello di Pisa.

Ma ecco cosa è avvenuto.

Il 26 maggio scorso, mentre lo stava tenendo in braccio, un neonato era caduto proprio dalle braccia del padre, medico anche lui. “Ero in cucina – ha dichiarato il padre alle forze dell’ordine – lo stavo allattando con il biberon. Poi ho fatto un movimento brusco e mi è scivolato dalle braccia”. Una distrazione e tutto è precipitato in poco tempo, quando il piccolo cadendo ha battuto violentemente la testa.

Immediata era stata la corsa all’ospedale pisano. Qui, da quanto emerso, le condizioni del neonato caduto, al momento del ricovero, erano serie ma stabili. Tuttavia, queste si sarebbero aggravate nel corso notte fino al decesso, avvenuto alle 6.30 del mattino del 27 maggio.

Il bambino è morto nel reparto di neonatologia e, per questo decesso, la procura di Pisa ha iscritto nel registro degli indagati 10 medici.

A riportarlo oggi è il Tirreno, che ha spiegato come i sanitari sono coloro i quali, nelle varie fasi del ricovero del piccolo, lo avevano avuto in cura e monitorato.

L’iscrizione nel registro degli indagati consentirà a i medici di nominare un loro medico legale in previsione del conferimento dell’incarico per l’autopsia, previsto per lunedì.

Il compito dell’esame autoptico sarà proprio di chiarire e fare luce sulle dinamiche del decesso del neonato caduto dalle braccia del padre, ma soprattutto, su ciò che ha portato al rapido aggravamento delle sue condizioni di salute.

 

 

Leggi anche:

NEONATO SCIVOLÒ DALLE MANI DEI MEDICI, GENITORI RISARCITI 19 ANNI DOPO

SCOTTATO DURANTE IL PRIMO BAGNETTO, NEONATO USTIONATO A SALERNO

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui