Secondo i carabinieri di Rimini, il giovane, di origini brasiliane, avrebbe esposto al virus almeno altre tre donne mediante rapporti sessuali non protetti  

Una donna contagiata da HIV e altre tre esposte volontariamente al virus. Sono le accuse mosse nei confronti di un 31enne di origini brasiliane, arrestato nelle scorse ore dai Carabinieri di Rimini. L’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari è stata emessa dal gip del Tribunale del centro costiero romagnolo. L’uomo deve rispondere del reato di lesioni gravi.

Dalle indagini, scattate lo scorso agosto su segnalazione della convivente, è emerso che il ragazzo avrebbe intrattenuto diverse relazioni sessuali anche durature con diverse donne. Una di queste avrebbe contratto l’HIV.

Nello specifico, in base a quanto appurato dagli inquirenti, il 31enne, positivo al virus da alcuni anni, aveva sospeso volontariamente la terapia dal 2017.

L’avrebbe poi ripresa sporadicamente nel 2018 per poi interromperla totalmente aumentando quindi esponenzialmente il rischio di contagio in caso di rapporti sessuali non protetti.

Gli accertamenti dei militari hanno permesso di risalire ad altre tre donne (oltre alla convivente), conosciute tramite alcuni social network, le quali, ignare dello stato di salute dell’uomo, hanno confermato di aver avuto rapporti sessuali non protetti con l’indagato. Per una di queste i test medici hanno dato esito positivo.

Al momento gli investigatori dell’Arma sarebbero al lavoro per risalire, attraverso l’analisi del pc utilizzato dall’indagato, ad eventuali altre donne conosciute su Internet, o tramite chat e alle effettive frequentazioni sentimentali dell’arrestato.

Il Comando provinciale dei carabinieri di Rimini ha attivato una linea telefonica dedicata (054168528), con un operatore disponibile 24 ore su 24, per raccogliere, anche anonimamente, le segnalazioni di donne che hanno il sospetto di aver avuto rapporti sessuali non protetti con il giovane.

Leggi anche:

MALATO DI HIV MA LO NASCONDE ALLE COMPAGNE, ARRESTATO 55ENNE A MESSINA

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui