Il 19% degli italiani, in base a un’indagine condotta da Facile.it, sarebbe rimasta vittima di raggiri. La telefonia il settore più colpito

Assicurazioni auto e moto, tariffe di telefonia mobile e fissa, fornitura di energia elettrica e di gas, i prestiti personali, conti correnti e carte elettroniche. Sono gli ambiti in cui più comunemente si rischia di incorrere in truffe.

In base a una ricerca commissionata da Facile.it su un campione rappresentativo della popolazione nazionale, nel 2019 il 19% dei rispondenti ha dichiarato di essere caduto vittima di una truffa, on o offline.

Ad essere truffati sono stati in misura identica uomini e donne (19%), ma i risultati variano significativamente a livello territoriale; al Sud e nelle Isole la percentuale di rispondenti che ha dichiarato di aver subito una truffa lo scorso anno è pari al 21%, mentre i più attenti risultano essere stati i residenti nelle regioni del Centro Italia (16%).

Il settore in cui i consumatori sembrano cadere più frequentemente vittima di frodi, è quello della telefonia mobile.

Il 6% degli intervistati ha infatti ammesso di aver subito una truffa in questo campo.

Al secondo posto figurano le carte elettroniche e le utenze luce e gas, ambiti nei quali il 5% degli intervistati ha dichiarato di essere stato truffato. Guardando più da vicino le carte elettroniche emerge che ad essere caduti in trappola sono stati, in percentuale, più gli uomini (6% rispetto al 5% del campione femminile) e i residenti al Sud e nelle Isole (7%).

Seguono i servizi di telefonia fissa e internet casa; nel 2019 sono caduti vittima di truffe in questo ambito il 4% dei rispondenti, ancora una volta in percentuale più alta gli uomini (5% rispetto al 4% delle donne) e i residenti al Meridione (5%).

Percentuali più basse, infine, per gli altri settori analizzati: nelle assicurazioni auto e moto, nei conti correnti e nei prestiti personali solo l’1% degli intervistati ha ammesso di essere stato raggirato.

Leggi anche:

TRUFFE ONLINE, COME ACQUISTARE IN SICUREZZA

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui