Ai fini dell’accertamento del reato di guida in stato di ebbrezza può bastare una sola prova alcolimetrica, se corroborata da indici sintomatici, quali l’alitosi alcolica, gli occhi vitrei e i barcollamenti del prevenuto

La vicenda

In parziale riforma della sentenza emessa – in sede di rito abbreviato – dal GIP del Tribunale di Reggio Emilia, la Corte di appello di Bologna rideterminava in due mesi di arresto ed Euro 1.050 di ammenda, (sostituendola con giorni 65 di lavori di pubblica utilità) la pena inflitta a carico dell’imputata per il reato di cui all’art. 186 cod. strada.

La difesa ha proposto ricorso per cassazione lamentando la nullità dell’accertamento eseguito sull’imputata, atteso che l’etilometro con il quale era stata effettuata la prima misurazione presentava problemi di alimentazione, sicché quest’ultima veniva condotta presso il Comando della Polizia Stradale per la ripetizione dell’esame ove, nella specie, veniva eseguito un solo ulteriore accertamento.

La pronuncia della Cassazione

La Quarta Sezione Penale della Cassazione (sentenza n. 39723/2019) ha dichiarato il ricorso manifestamente infondato, e quindi inammissibile.

I giudici di merito avevano adeguatamente motivato in punto di responsabilità, avendo riportato gli esiti degli accertamenti svolti dalla polizia stradale (le due prove espletate avevano dato come risultati: 1,95 g/l la prima e 1,65 g/l la seconda); e, al riguardo, avevano correttamente ritenuto non necessario l’espletamento di una terza prova, atteso che le prime due erano state considerate regolarmente svolte, né la ricorrente aveva fornito elementi idonei a dimostrare il contrario.

Del resto, come giustamente evidenziato nella sentenza impugnata, ai fini dell’accertamento del reato in contestazione può bastare una sola prova alcolimetrica, se corroborata da indici sintomatici dello stato di ebbrezza (cfr. Sez. 4, n. 22604 del 04/04/2017).

Tali elementi, nel caso in esame, erano stati già riscontrati dal giudice di primo grado, nella cui sentenza accennava a “segni di alitosi alcolica, occhi vitrei e barcollamenti della prevenuta”.

La redazione giuridica

Leggi anche:

GUIDA IN STATO DI EBBREZZA: LA NULLITA’ PER OMESSO AVVISO DI ASSISTENZA LEGALE

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui