Manca un decreto attuativo all’articolo 142 del codice della strada. Basterebbero poche righe per rendere operativa una norma di buon senso: cioè attribuire i soldi delle multe all’ente proprietario della strada, così da riempire le casse comunali e consentire una pronta manutenzione delle strade. Per questo un deputato di Forza Italia ha presentato un’interrogazione parlamentare ai ministri competenti. Per la sola città di Bergamo si calcola che un milione di euro possa tornare all’amministrazione, soldi che per ora rimangono a disposizione nel bilancio dello Stato centrale.

L’articolo 142 del Codice della Strada prevede che il 50% degli introiti raccolti dai vari rilevatori di velocità (ad esempio gli autovelox) già presenti lungo le strade provinciali deve essere versato alla Provincia. E quindi, con l’abolizione delle province, alle città metropolitane.

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui