L’accusa contesta la scelta dell’intervento in laparoscopia per la rimozione di una massa tumorale inizialmente scambiata per una grossa cisti. L’operazione, infatti, ne avrebbe provocato la rottura con il conseguente spandimento delle cellule tumorali che avrebbe aggravato le condizioni del paziente, poi deceduto

Non avrebbero individuato una massa tumorale situata sul rene destro del paziente, scambiandola per una cisti complessa. Nel corso di un intervento in laparoscopia per l’asportazione della massa, poi, questa si sarebbe rotta provocando lo spandimento delle cellule tumorali.

La vittima del presunto caso di malasanità è un uomo di 82 anni di Carpi, morto – secondo l’ipotesi accusatoria – proprio per le conseguenze di quella operazione. L’inchiesta scaturita dal decesso ha portato al rinvio a giudizio di due urologi del nosocomio del centro emiliano. L’ipotesi di reato contestata loro è di omicidio colposo

La vicenda, raccontata dal Resto del Carlino, ha inizio nel novembre del 2014 quando l’anziano finisce in ospedale per rimuovere quella che secondo gli imputati sarebbe stata una grossa cisti.

L’intervento, tuttavia, avrebbe evidenziato che in realtà quella massa era un tumore.

Peraltro, secondo il consulente del Pubblico ministero l’intervento avrebbe dovuto essere fatto a ‘cielo aperto’ e non in laparoscopia. La tecnica scelta, infatti, avrebbe causato la rottura della massa tumorale, aggravando la situazione.

Di tutt’altro avviso, invece, i consulenti tecnici di parte nominati dalla difesa, secondo i quali non vi sarebbe invece alcun nesso causale tra la condotta contestata ai due professionisti e il decesso dell’anziano paziente, morto a distanza di tre anni, nel maggio del 2017.

Hai vissuto una situazione simile? Scrivi per una consulenza gratuita a malasanita@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Presunta diagnosi errata, chiesti 18 mesi per morte bambino di sei anni

Bimbo morto prima della nascita in Salento, indagini in corso

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui