Il controllo genitoriale sui minori come antidoto a condotte illecite e all’esposizione a contenuti inadatti

E’ compito di entrambi i genitori controllare con costanza il PC e lo smartphone dei figli minori, lo ha stabilito il Tribunale di Parma nella sentenza n. 698/2020.

I genitori sono tenuti ad un controllo attento e assiduo dello smartphone e del Pc dei figli ancora minorenni, al fine di evitare che questi ultimi siano esposti a contenuti inadatti alla loro età.

Relativamente all’uso del pc il Tribunale osserva come sia necessario predisporre il parental control al fine di evitare che i giovani possano essere vittime di reati informatici.

Il tema dell’installazione di dispositivi di controllo sui computer e sugli smartphone è stato affrontato dal Tribunale di Parma nell’ambito della trattazione delle misure sull’affidamento del minore in una causa di divorzio.

Il Tribunale ha espressamente chiarito che il controllo dei genitori, anche attraverso l’installazione di dispositivi ad hoc, è necessario al fine di contenere derive trasgressive dei giovani che a quell’età dimostrano di non saper contrastare in maniera adeguata e sufficiente eventuali condotte illecite altrui, ma anzi di esserne irretiti e trascinati.

I ragazzi, nel caso in oggetto, erano due gemelli, di cui uno era stato vittima di un reato informatico su whatsapp, ove gli era stato inviato del materiale pedopornografico.

Il Tribunale di Parma scrive: ”I contenuti presenti sui telefoni cellulari dei minori andranno costantemente supervisionati da entrambi i genitori, evitando la comparsa di materiali non adatti all’età ed alla formazione educativa dei minori. La stessa regola vale per l’utilizzo eventuale del computer, al quale andranno applicati i necessari dispositivi di filtro”.

                                                                       Avv. Claudia Poscia

Hai vissuto una situazione simile? Scrivi per una consulenza gratuita a redazione@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Messaggi offensivi tra minorenni su Whatsapp: diffamazione o ingiuria?

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui