Aperta un’inchiesta a Prato sul decesso di una donna di 48 anni che si era recata in ospedale per un dolore alla gamba destra ed è morta dopo le dimissioni con una diagnosi di lombosciatalgia

Ricoverata nell’ospedale di Prato per un dolore alla gamba destra è morta dopo le dimissioni con una diagnosi di lombosciatalgia, nell’attesa di tornare a casa. La vittima, una donna di 48 anni, è stata stroncata da un arresto cardiaco l’11 gennaio mentre aspettava che un’ambulanza la riportasse nella sua abitazione, dove ad attenderla c’era il marito.

L’uomo, come ricostruisce il Tirreno, dopo aver stato avvisato telefonicamente dalla moglie del suo imminente ritorno, non vedendola arrivare e non riuscendo a ricontattarla, si sarebbe recato in ospedale, dove gli sarebbe stata comunicata la tragica notizia della scomparsa. Da li la decisione di presentare un esposto affinché venga fatta piena luce sull’accaduto.

In base a quanto riferito ai Carabinieri, la paziente, dopo l’arrivo in Pronto soccorso, sarebbe stata tenuta in osservazione per 32 ore.

Le sarebbe stata fatta una radiografia al rachide lombo-sacrale e le sarebbe stato somministrato un antidolorifico. Quindi, il giorno successivo, il drammatico epilogo dopo la consegna da parte dei medici del referto di dimissione. A nulla sono valsi i disperati tentativi di rianimazione da parte del personale sanitario del nosocomio.

La magistratura ha aperto un fascicolo sul caso per omicidio colposo, al momento contro ignoti. Il sostituto procuratore ha disposto il sequestro della documentazione clinica e ha conferito l’incarico a un medico legale per lo svolgimento dell’autopsia. Dall’esame necroscopico si attendono risposte sulle cause del decesso, nonché sulla sussistenza di eventuali responsabilità da parte del personale sanitario che ha avuto in cura la donna nelle sue ultime ore di vita.

Hai vissuto una situazione simile? Scrivi per una consulenza gratuita a malasanita@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Morto dopo due ricoveri a Frosinone, due medici a giudizio

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui