La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni per l’anno 2019 è determinata in misura pari a +0,4, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l’anno successivo

Pensioni in leggero aumento dal 2020. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministero del Lavoro, ha emanato, lo scorso 15 novembre, il decreto recante il “valore della variazione della percentuale, salvo conguaglio, per il calcolo dell’aumento di perequazione delle pensioni spettante per l’anno 2019 con decorrenza dal 1° gennaio 2020.

Il provvedimento, pubblicato nella  Gazzetta Ufficiale n. 278 del 27 novembre, prevede, all’articolo 2, che “la percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni per l’anno 2019 è determinata in misura pari a +0,4 dal 1° gennaio 2020, salvo  conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l’anno successivo”.   

Ciò in considerazione del fatto che la variazione percentuale verificatasi negli indici dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, senza  tabacchi,  tra il periodo gennaio – dicembre 2018 ed il periodo gennaio  –  dicembre 2019 è risultata pari a +0,4 ipotizzando, in via provvisoria, per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2019 una variazione  dell’indice pari rispettivamente a +0,0, -0,2 e +0,0.    

Tuttavia la Legge di Bilancio 2020 ha introdotto nuovi criteri e modalità di calcolo della rivalutazione annuale delle pensioni.

Pertanto non tutti i pensionati godranno del 100% della rivalutazione, che andrà solamente a coloro che godono di trattamenti il cui importo complessivo sia pari o inferiore a 4 volte il trattamento minimo INPS. Per gli assegni di importo superiore, invece, è prevista una percentuale di aumento decrescente in base a diverse aliquote. Essendo oggetto di discussione parlamentare in queste ore, quindi, il meccanismo potrebbe subire delle variazioni.

Leggi anche:

PENSIONI DI VECCHIAIA ANTICIPATE: L’APPLICAZIONE DEL REGIME DELLE FINESTRE

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui