Il presidente della Federazione Filippo Anelli ha inviato una lettera ai segretari di Cgil Cisl e Uil condividendo la loro presa di posizione a sostegno del rafforzamento del SSN

“Ringraziamo i tre Segretari nazionali di Cgil, Cisl e UIL per la presa di posizione, coincidente con quanto la FNOMCeO chiede da tempo, a favore del nostro Servizio Sanitario Nazionale”. Così il presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli, all’indomani della richiesta di confronto sulla sanità inviata dai Sindacati confederali al premier Conte e al Ministro della Salute Giulia Grillo. Anelli ha inviato una lettera a Landini, Furlan e Barbagallo in cui ricorsa come la FNOMCeO abbia da tempo posto l’accento e impegnato ogni energia possibile attivando iniziative a valenza locale e nazionale al fine di sensibilizzare le autorità competenti e, in primis, il Governo verso un sostegno e un rafforzamento del SSN.

“L’impianto della nostra assistenza pubblica – si legge nella missiva – è considerato tra i migliori dei Paesi industrializzati e, pur scontando la riduzione di risorse economiche dedicate e le difficoltà legate al sistema di formazione e accesso alla professione, mantiene saldi quei principi etici dì solidarietà, equità e universalità”.

Nel condividere le preoccupazioni per le sorti del nostro Servizio sanitario nazionale Anelli ha quindi invitato i Sindacati ad “intraprendere una battaglia comune non solo per rifinanziarlo, ma per evitare che sia ulteriormente frantumato dall’applicazione di autonomie che non rispettino l’unità d’Italia”.

“Alla ripresa delle attività, dopo la pausa estiva, potrebbe essere, a mio avviso, estremamente utile un incontro che, focalizzando i problemi del nostro Sistema Salute, possa meglio definire ambiti, competenze e azioni congiunte nell’interesse dei cittadini e del nostro SSN. I tempi – conclude il vertice della FNOMCeO – sono maturi per un’assunzione di responsabilità a tutto campo e il Governo e i Ministri competenti hanno già di fatto dimostrato la volontà di concretizzare percorsi coerenti e concertati. Mi auguro che tutti insieme riusciremo, nell’interesse dei cittadini, a porre in essere quei correttivi necessari alla ottimale funzionalità del nostro SSN”.

Leggi anche:

SANITÀ PUBBLICA, APPELLO DEI SINDACATI AL GOVERNO PER MAGGIORI RISORSE

^

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui