Firmato il decreto interministeriale MEF-Lavoro che regola il funzionamento del ‘Fondo per il reddito di ultima istanza’ istituito dal decreto Cura Italia a sostegno dei lavoratori autonomi

“Ho firmato, di concerto con il Ministro Gualtieri, il decreto che regola il funzionamento del ‘Fondo per il reddito di ultima istanza’ istituito dal decreto Cura Italia. Con questo strumento, per il mese di marzo diamo un sostegno al reddito pari a 600 euro a lavoratori autonomi e professionisti iscritti alle casse di previdenza privata (es. ingegneri, architetti, commercialisti, avvocati) danneggiati dal Coronavirus”.

Lo ha annunciato la titolare del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Nunzia Catalfo, spiegando che, in base al provvedimento interministeriale, l’importo sarà riconosciuto ai lavoratori che abbiano percepito, nel 2018, un reddito complessivo non superiore a 35mila euro.

A beneficiarne, inoltre, saranno anche i lavoratori che, sempre nel 2018, abbiano percepito un reddito complessivo compreso tra 35mila e 50mila euro e abbiano cessato, ridotto o sospeso la loro attività autonoma o libero-professionale di almeno il 33% nel primo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019, sempre a causa del virus COVID-19. A tal fine il reddito sarà individuato secondo il principio di cassa come differenza tra i ricavi e i compensi percepiti e le spese sostenute nell’esercizio dell’attività.

Potranno accedere alle risorse coloro che hanno dovuto chiudere la partita IVA, nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 31 marzo 2020.

Le domande per l’ottenimento dell’indennità possono essere presentate da professionisti e lavoratori autonomi direttamente presso gli enti di previdenza ai quali sono iscritti.

“Si tratta di un primo intervento – afferma il Ministro – per fronteggiare immediatamente la situazione di emergenza. Siamo già al lavoro sulle nuove misure per il decreto aprile, dove l’obiettivo è di prevedere, per queste categorie di lavoratori, un indennizzo di importo superiore”.

Leggi anche:

INDENNITÀ COVID-19 PER LAVORATORI AUTONOMI, SUBORDINATI E PARASUBORDINATI

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui