Un medico del servizio di continuità assistenziale è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Aosta per il decesso di una turista di 54 anni a Courmayeur  

La Procura di Aosta ha aperto un fascicolo per omicidio colposo in relazione alla morte di  una turista di 54 anni in un albergo di Courmayeur. La donna, storica dell’arte, proveniva dalla provincia di Genova.

In base alle prime ricostruzioni degli inquirenti, nella notte tra il 20 e il 21 febbraio, avrebbe avvertito mal di schiena e dolore al petto rivolgendosi telefonicamente al soccorso sanitario. Tuttavia, avrebbe rifiutato l’intervento dell’ambulanza preferendo rivolgersi alla guardia medica. Sarebbe quindi stata visitata da un camice bianco dell’Usl Valle d’Aosta che le avrebbe somministrato un’iniezione di antidolorifico. Circa un’ora e mezza dopo è sopraggiunto il decesso.

I parenti hanno deciso di sporgere denuncia dando così via all’inchiesta della magistratura.

Il pubblico ministero ha disposto lo svolgimento dell’autopsia iscrivendo nel registro degli indagati  il medico del servizio di continuità assistenziale. Un atto dovuto per consentirgli di prendere parte alle operazioni peritali attraverso la nomina di un consulente. Anche la famiglia della vittima ha scelto i propri periti.

In base a quanto emerso dall’esame necroscopico, a stroncare la vita della 54enne sarebbe stata una  dissezione aortica, ovvero una lacerazione della più grande arteria dell’organismo. Il medico legale incaricato dalla Procura ora avrà 60 giorni di tempo per depositare la sua relazione. Le sue conclusioni saranno determinanti anche per valutare la sussistenza di eventuali profili di responsabilità da parte dell’indagato, in particolare se via sia stata una sottovalutazione della situazione clinica della paziente.

Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a medicolegale12@gmail.com o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 392794562

Leggi anche:

MORTA POCO DOPO AVER PARTORITO, APERTO UN FASCICOLO NEL NAPOLETANO

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui