Tre medici risultano indagati per interruzione colposa di gravidanza dopo che una gestante al nono mese ha partorito una bimba priva di vita. La donna, nei giorni antecedenti alla tragedia, si sarebbe presentata due volte in ospedale accusando forti dolori, ma sarebbe stata rimandata a casa. Si attendono i risultati dell’autopsia per fare chiarezza sull’accaduto

La Procura di Nuoro ha aperto un fascicolo sulla tragedia che si è consumata lo scorso 31 agosto presso il reparto di Ginecologia e Ostetricia dell’ospedale del capoluogo di provincia sardo, dove una donna al nono mese di gravidanza e già madre di due figli, ha dato alla luce una bimba priva di vita. L’inchiesta, come riporta l’Unione Sarda, vede indagati tre medici con l’ipotesi di reato di interruzione colposa di gravidanza.

In base a quanto riportato nella denuncia presentata dalla famiglia, nei 10 giorni antecedenti al parto, la cui data presunta era il 25 agosto, la gestante si sarebbe presentata in ospedale  due volte accusando forti dolori. Il personale sanitario, tuttavia, non avrebbe riscontrato anomalie, rimandandola a casa in quanto non sarebbe stata ancora ora.

Il 31 agosto il nuovo accesso in reparto, dove lo svolgimento di un monitoraggio avrebbe evidenziato l’assenza di battito del cuoricino della piccola.

La magistratura ha disposto il sequestro della cartelle cliniche e lo svolgimento dell’esame autoptico sul corpicino della bimba, i cui esiti sono attesi entro 90 giorni. Gli accertamenti medico legali dovranno fare chiarezza su quanto accaduto nonché su eventuali responsabilità da parte dei camici bianchi che hanno visitato la  donna nel giorno del parto e nei giorni precedenti.

Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a medicolegale12@gmail.com o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

MORTA DOPO UN INTERVENTO AL CUORE A 17 ANNI, FAMIGLIA CHIEDE CHIAREZZA

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui