Ciclista travolto da cavalli lasciati liberi: la responsabilità è del proprietario degli animali (Trib. Perugia, 2 novembre 2021, n. 1475).

Ciclista travolto da cavalli. Il Tribunale nel decidere la controversia ha statuito che «Il proprietario di un animale o chi se ne serve per il tempo in cui lo ha in uso, è responsabile dei danni cagionati dall’animale, sia che fosse sotto la sua custodia, sia che fosse smarrito o fuggito, salvo che provi il caso fortuito».

Il Tribunale di Perugia, ha condannato al risarcimento dei danni la proprietaria degli animali, per avere cagionato danni da invalidità temporanea e permanente all’attrice, travolta e ferita da alcuni cavalli di sua proprietà che, lasciati incustoditi, raggiungevano una strada provinciale.

In particolare, alle dieci del mattino,  mentre la donna si trovava alla guida della bicicletta, veniva travolta da un cavallo in libertà, non custodito, che insieme ad un altro proveniva da un terreno adiacente la strada e la attraversava. Dopo essere caduta in terra veniva ripetutamente colpita dal cavallo che si era imbizzarrito, fino a finire nel fosso adiacente la strada.  

La danneggiata, pertanto, agisce in giudizio lamentando danni da invalidità temporanea e permanente, oltre a danni materiali alla bicicletta, per una somma complessiva di Euro 80.886,00, deducendo responsabilità oggettiva della convenuta ai sensi dell’art. 2052 c.c., per avere lasciato incustoditi gli animali e non avere approntato recinzioni adeguate ad evitare che i predetti potessero liberamente circolare attraversando la strada e colpendo la ciclista travolta.

La convenuta, proprietaria dei cavalli, chiede il rigetto della domanda attorea deducendo mancata prova della dinamica del sinistro e contestando la significativa quantificazione dei danni invocati.

Il Tribunale, accertava e dichiarava responsabile la convenuta della caduta del ciclista travolto dai cavalli e la condannava al conseguente risarcimento dei danni.

Il Tribunale disciplinava la controversia ai sensi dell’art. 2052 c.c., secondo cui: «il proprietario di un animale o chi se ne serve per il tempo in cui lo ha in uso, è responsabile dei danni cagionati dall’animale, sia che fosse sotto la sua custodia, sia che fosse smarrito o fuggito, salvo che provi il caso fortuito».

La norma in questione, non si fonda sul comportamento commissivo o omissivo, tenuto da colui che cagiona il danno, ma su una relazione intercorrente tra il comportamento e l’animale, il cui limite si ritrova nel caso fortuito, la cui prova è a carico del convenuto.

Rammenta il Giudice che il caso fortuito si perfeziona solo in presenza di un fattore che abbia il carattere dell’imprevedibilità, inevitabilità ed eccezionalità.

Accertato che i cavalli in questioni erano di proprietà della convenuta, la responsabilità della stessa risiede nel non avere impedito che gli equini si allontanassero dal recinto, camminando addirittura sino alla strada, ove, appunto, veniva ferita il ciclista travolto.

Il limite della suddetta responsabilità, basata su una presunzione legale, risiede nel caso fortuito, nel senso che solo il fattore eziologico esterno, imprevedibile inevitabile e assolutamente eccezionale, dirime la responsabilità de quo, senza che sia rilevante la condotta del proprietario dell’animale, o di chi se ne serve.

La CTU ha accertato in danno della ciclista “trauma contusivo della spalla destra con frattura della clavicola destra, trauma toracico chiuso con frattura della I e II costa a destra, trauma contusivo della colonna dorsale con frattura del processo trasverso di D2 e trauma contusivo della gamba destra con frattura diafisaria del perone”;

Il danno biologico viene liquidato nella misura del 9% per € 18.924,00.

Il Tribunale di Perugia, pone definitivamente a carico della convenuta la responsabilità per il sinistro occorso all’attrice, con il conseguente risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali, oltre le spese di lite e di CTU.

La redazione giuridica

Leggi anche:

Caduta del ciclista per buca estesa e visibile

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui