Nuova direttiva da parte degli oncologi: consigliata la chemioterapia anche se il tumore al seno è di ridotte dimensioni

Una nuova e importante direttiva dagli oncologi: consigliata la chemioterapia anche se il tumore è piccolo. Gli esperti giungono a questa conclusione in uno studio presentato recentemente al congresso della Società europea di oncologia (Esmo).

Lo studio

Lo studio presentato ha coinvolto 826 donne con tumore al seno di grandezza inferiore al centimetro e con i linfonodi intatti.
196 pazienti presentavano un basso rischio clinico ma un alto rischio genico.
“Basandosi sui soli criteri clinici, si direbbe che i piccoli tumori non sono aggressivi e quindi tali pazienti non necessiterebbero della chemio”.
Tuttavia, – spiega Fortuna Cardoso direttore di Senologia al Champalimaud Clinical Center di Lisbona – il 25% di tali piccoli tumori presenta una biologia ed un profilo genomico aggressivo“. 

I risultati

I tumori identificati come ad alto rischio genomico sono stati trattati con la chemioterapia. Le pazienti affette da questi tumori “hanno avuto un grande beneficio proprio dalla chemio” sottolinea Evandro de Azambuja del Bordet Institute di Bruxelles.
Dallo studio emerge che dopo 5 anni dalla comparsa della malattia, pochissime delle pazienti trattate con la chemioterapia hanno presentato ricadute. Per gli esperti si tratta di alte percentuali di sopravvivenza libera da metastasi a distanza di molto tempo. 
“I nostri risultati sfidano l’assunto che tutti i tumori piccoli siano meno pericolosi e non necessitino per questo di una chemio adiuvante, ovvero dopo l’intervento chirurgico” afferma il Konstantinos Tryfonidis, primo autore dello studio.
Dimostrata l’aggressività anche dei tumori più piccoli, gli oncologi concordano sulla necessita di  consigliare la chemioterapia dopo l’intervento.
Evandro de Azambuja sottolinea inoltre che al fine di indicare quale sia il trattamento più idoneo a cui sottoporre le pazienti è necessario prendere in considerazione anche la biologia del tumore perché “i piccoli tumori possono essere molto aggressivi anche se sono classificati a basso rischio clinico”. 
 
Leggi anche
PROTEZIONE DAL TUMORE MAMMARIO, NUOVE SPERANZE DA UNA PROTEINA
TUMORE AL SENO, ANCHE GLI UOMINI NE SONO COLPITI
 

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui