Avere i piedi piatti, fino all’età di 7-8 anni, può essere del tutto normale. Infatti da questa eta fino ai 12 anni circa la volta plantare si sviluppa e si struttura per tutta la vita seguente.

Nei nostri figli piccoli quindi il piede piatto è quasi sempre la normalità. Molti miei “colleghi” genitori però si spaventano nell’osservare i piedi dei propri figli piani e morbidi come mozzarelline! La definizione corretta di quel tipo di piede  non è “piatto” bensì “piede lasso infantile”. Per questo motivo ti dico di non preoccuparti se noti una posizione anomala del piede di tuo figlio sul pavimento. È importante tuttavia verificare che non vi sia una vera e propria patologia, e questo può farlo sicuramente lo specialista medico come il Fisiatra.

Ti devo però dire che comunque il piede di tuo figlio affinché cresca sano ed in ottime condizioni deve essere stimolato. É secondo me buona norma esercitare i piedi dei bimbi fin da tenera età, proponendo giochi di equilibrio su superfici differenti come terra, sabbia, pavimento e chi più ne ha ne metta. Non necessariamente ci si deve rivolgere a un centro specializzato se non è stato diagnosticato un vero piede piatto. Per creare un percorso differenziato di stimolazione percettiva della pianta del piede, basta in effetti lasciare in disordine la camera dei nostri figli (giocattoli e LEGO inclusi) e proporgli di camminarci sopra!

Si lo ammetto… forse io non sono proprio convenzionale ma ti garantisco che attraverso questo sistema i miei figli non hanno il piede piatto e hanno una splendida capacità di equilibrio.

Dunque riassumendo la chiave per un buon sviluppo dell’arcata plantare sta nell’esercizio percettivo… come sempre aggiungerei.

Una raccomandazione: dopo aver fatto esercitare i tuoi figli… ordinagli di rimettere in ordine la propria stanza!

Dr. Paolo Scannavini
Kinesioogo e Fisioterapista
Responsabile fisioterapia MeRiBen

PNL Pratictioner
Mysa Trainer

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui