Il provvedimento aiuterebbe le piccole imprese spostando un carico fiscale di 3 miliardi sulle società di capitale e lasciando invariato il gettito

Cancellare l’Irap e sostituirla con un’addizionale regionale all’Ires – con un’aliquota modulabile per ciascuna regione – così da lasciare il gettito invariato. E’ una delle proposte formulate dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, in vista della stesura della Legge di Bilancio 2019. Il provvedimento, secondo i professionisti, avvantaggerebbe le piccole imprese, le ditte individuali e le società di persone. Si sposterebbe infatti un carico fiscale di 3 miliardi di euro sulle società di capitali.

Un’idea ‘a costo zero’, “in un periodo caratterizzato da tante proposte e promesse belle in teoria, ma irrealizzabili in pratica, per questioni di copertura finanziaria”.

A sottolinearlo è il Presidente dell’Ordine nazionale della categoria, Massimo Miani. Per Miani, la sostituzione di una imposta con una mera addizionale ad altra già esistente, semplificherebbe di molto la vita e i calcoli ai contribuenti. Inoltre, a beneficiarne sarebbe la stessa Amministrazione finanziaria che si ritroverebbe con un tributo in meno da gestire e controllare.

Stando agli ultimi dati disponibili, quelli delle dichiarazioni Irap presentate nel 2016 per l’anno 2015, il gettito Irap complessivo di 23,3 miliardi di euro deriva per circa 14 miliardi dalle attività produttive svolte da persone fisiche (1,6 miliardi), dalle società di persone (1,4 miliardi), dalle società di capitali (10,8 miliardi) e dagli enti non commerciali (0,2 miliardi). Per i restanti 9,3 miliardi le entrate provengono dalle attività istituzionali svolte dalle amministrazioni pubbliche.

Pertanto, per aiutare le Pmi, la strada indicata dai commercialisti sarebbe quella di sostituire “i 14 miliardi di gettito Irap relativo alle attività produttive con un’addizionale regionale all’Ires stabilita da ogni regione. In tal modo si centrerebbe l’obiettivo “dell’invarianza di gettito”.

 

Leggi anche:

RIMBORSO IRAP, QUANDO SI CONFIGURA L’AUTONOMA ORGANIZZAZIONE?

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui