Eseguire esercizi con i piedi permette di migliorare il ritorno venoso del sangue, oltre a mantenere un’ottima percezione dell’equilibrio

I piedi come struttura anatomica non possiedono molti muscoli. Vi sono infatti solo i muscoli lombricali che si occupano di allargare e stringere le dita tra loro. Per il resto sono composti da una fitta rete di tendini, legamenti, membrane e vasi sanguigni. Dal sistema circolatorio dell’avampiede si genera la soletta di Lejars, una complessa area di incontro tra capillari e venule, che qui posta svolge una importantissima funzione di pompaggio ematico dal basso verso l’alto. Essa infatti è anche definita “il secondo cuore” per la sua funzione e, coadiuvata dal sistema venoso di risalita dotato di particolari valvole, permette al sangue di ritornare al cuore per essere nuovamente messo in circolo.

La stimolazione muscolare del piede permette quindi di migliorare anche il ritorno venoso del sangue. Inoltre eseguire esercizi con il piede aiuta a mantenere un’ottima percezione dell’equilibrio, funzione questa che, tanto più allenata, ci consente di evitare le cadute .

Vediamo allora altri due esercizi utili a muscoli ed equilibrio.

Esercizio 57RM – Griffe delle dita

Mettiti in piedi a piedi nudi e mani ai fianchi. Senza sollevare la pianta del piede cerca di flettere le dita come se volessi “grattare” il pavimento. Torna alla posizione di partenza ed esegui 20 volte in tutto.

Esercizio 58RM – Pattinaggio

Mettiti in piedi a piedi nudi, divaricati alla larghezza delle spalle e mani ai fianchi. Ora prova a sollevare contemporaneamente il margine esterno di entrambi i piedi. Successivamente torna alla posizione di partenza. Ora prova a sollevare contemporaneamente il margine interno di entrambi i piedi. Torna alla posizione neutra ed esegui questi due movimenti alternati per 20 volte in tutto.

Dr. Paolo Scannavini

pscannavini@gmail.com

Fisioterapista e Kinesiologo

Leggi anche:

MUSCOLATURA DEGLI ARTI INFERIORI, LA FUNZIONE DEL POLPACCIO

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui