Il legale della studentessa: nessuna verità processuale, ma valutazioni di alto profilo confermerebbero che la ragazza non potrebbe aver contratto il virus in altro modo, “perché non è possibile trovarlo fuori”

Una studentessa universitaria ha deciso di intentare una causa nei confronti di due Atenei, uno italiano e uno straniero, dopo aver scoperto cinque anni fa, svolgendo delle analisi per donare il sangue, di aver contratto l’Hiv. L’ipotesi è che possa essere stata infettata in laboratorio effettuando degli esperimenti per la tesi di laurea.

Come spiegato all’Adnkronos dall’Avv. Antonio Serpetti, la sua assistita si sarebbe trovata a utilizzare alcune parti inattivate di virus Hiv, che, secondo la tesi di alcuni esperti virologi, si sarebbero ricombinate trasformandosi in infettanti e determinando il contagio.

Il legale precisa  che si tratta di valutazioni di altissimo livello in quanto le analisi sono state effettuate da laboratori molto prestigiosi, ma si tratta pur sempre di valutazioni di parte. Pertanto, “in questo momento non c’è alcuna verità processuale”.

Spetterà ora al giudice nominare un perito per effettuare accertamenti che “potrebbero ipoteticamente anche determinare un’impostazione diversa”.

L’avvocato parla di “ipotesi molto forte”, sostenuta, a suo giudizio,  “da una documentazione inoppugnabile, che è al vaglio dell’autorità giudiziaria”.

La tesi è che il virus che ha colpito la studentessa non sia un virus che circola tra la popolazione. Si tratterebbe di un virus di laboratorio, in quanto la struttura genetica, in base agli elementi raccolti, sarebbe appunto di natura laboratoristica. Pertanto, la ragazza non potrebbe averlo contratto in altro modo se non in laboratorio, “perché non è possibile trovarlo fuori”.

La giovane – rimarca ancora Serpetti – “lavorava su particelle virali parziali, con materiale genetico parcellizzato, quindi non doveva essere infettante”. Spetterà dunque alle indagini fare luce sulla vicenda.

Leggi anche:

RIMINI: DONNA CONTAGIATA DA HIV, ARRESTATO 31ENNE POSITIVO AL VIRUS

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui