Il ragazzo, affetto da un tumore osseo molto aggressivo, è divenuto il simbolo della lotta per escludere dal limite di 180 giorni di malattia retribuita annuale tutti i malati oncologici

E’ morto a 24 anni dopo una lunga battaglia contro un tumore osseo molto aggressivo, il sarcoma di Ewing. Il caso del giovane Steven era finito sotto ai riflettori nel 2017, dopo che era stato operato per l’asportazione di un polmone. Trascorsi i 180 giorni di malattia previsti dalla legge per l’assenza dal lavoro, infatti, l’Inps gli aveva sospeso l’indennità di malattia. Ma la società presso cui lavorava come terminalista, la Siropack, un’azienda di Cesenatico operativa nel settore degli imballaggi, aveva continuato a pagargli lo stipendio, avviando poi una battaglia per difendere tutte le persone nelle stesse condizioni.

Un gesto che era valso ai titolari della ditta il prestigioso riconoscimento di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferito dal presidente Sergio Mattarella  “per la straordinaria prova di umana generosità e sensibilità a sostegno di un loro dipendente gravemente malato e privo della copertura previdenziale”.

E’ stata la stessa azienda ad annunciare sul proprio profilo Facebook la notizia della scomparsa.

“Il Suo sorriso contagioso, la Sua innata forza nel gettare il cuore oltre l’ostacolo, la Sua capacità di empatizzare ed aiutare gli altri, il non lamentarsi mai anche negli ultimi momenti di vita hanno acceso una fiamma in ciascuno di noi che non si spegnerà nemmeno davanti a questa tremenda perdita”.

“Lotteremo con ancor maggiore determinazione- si legge nel post della Siropack –  per tenere viva la testimonianza di Steven e dare voce alla richiesta di escludere dal limite di 180 giorni di malattia retribuita annuale tutti i malati oncologici, per restituire a ciascun lavoratore quella dignità che Steven ha dimostrato fino alla fine, e per far sì che il nostro Paese destini più fondi alla ricerca, affinché i nostri malati possano avere una maggiore speranza di vita”.

Leggi anche:

PAZIENTE TERMINALE RICEVE VISITA FISCALE, LE SPIEGAZIONI DELL’ANMEFI

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui