Una ricerca condotta dall’Università degli Studi di Brescia e da Humanitas ha evidenziato il ruolo cruciale della proteina CCRL2 nel modellare una risposta immunitaria contro i tumori polmonari

Scoperto il ruolo fondamentale di una proteina nell’attivazione di una risposta immunitaria protettiva contro i tumori polmonari. La ricerca, diretta e coordinata dall’Università degli Studi di Brescia e da Humanitas, è stata pubblicata su Cancer Immunology Research, la prestigiosa rivista dell’American Association for Cancer Research (AACR).

La proteina CCRL2 – si legge in una nota – è presente sulla superficie di svariati tipi di cellule: alcune appartengono al sistema immunitario, altre sono cellule “di barriera” come quelle endoteliali ed epiteliali.

In particolare nel polmone, CCRL2 è espresso dall’endotelio vascolare, dove ancora sulla superficie un fattore chemotattico essenziale per il richiamo delle cellule Natural Killer, in grado uccidere le cellule tumorali.

Nel corso del nostro studio – spiegano i ricercatori – abbiamo analizzato informazioni provenienti da banche dati del National Institute of Health di campioni ottenuti da pazienti affetti da adenocarcinoma polmonare e utilizzato cellule e modelli sperimentali con cui simulare aspetti della malattia. Questo ci ha permesso di identificare le cellule Natural Killer come sentinelle essenziali nei confronti dei tumori polmonari e di associare i livelli di espressione di CCRL2 con l’aggressività della crescita tumorale”.

“In particolare – sottolinea Silvano Sozzani, docente dell’Università degli Studi di Brescia e principale autore dell’articolo – abbiamo potuto evidenziare che nei tessuti tumorali il cancro tende a inattivare la trascrizione di questo gene, con il risultato di ostacolare le risposte immunitarie dell’ospite dirette a contrastare la crescita tumorale”.

Lo studio è stato condotto insieme ad Alberto Mantovani, direttore scientifico di Humanitas e docente di Humanitas University. “I risultati che abbiamo raggiunto – aggiunge  -dimostrano che questa proteina riveste un ruolo cruciale nel modellare una risposta immunitaria contro il tumore polmonare. Per questa funzione, CCRL2 si candida a essere un nuovo marcatore prognostico del tumore”. 

Leggi anche:

DISABILITÀ INTELLETTIVE, RICERCA APRE LA STRADA A POSSIBILITÀ TERAPEUTICHE

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui