Il monopattino elettrico è veicolo equiparato alla bicicletta e al conducente viene imposto il rispetto di tutte le norme di comportamento durante la circolazione su strada

Era ubriaco e cercava di spostarsi con il suo monopattino elettrico, ma ha urtato il cordolo di un marciapiede ed è caduto. È finita con il trasporto in ospedale per alcune ferite e una denuncia la notte di divertimenti di un 54enne di Sanluri nel Sud della Sardegna. L’uomo è stato deferito per guida in stato di ebbrezza. Si tratta del primo caso in Sardegna di denuncia di una persona ubriaca su un monopattino. 

Al centro operativo della Polstrada è arrivata la segnalazione di un incidente. Sul posto è stata inviata una pattuglia che ha subito individuato il 54enne ferito. L’uomo ha spiegato cosa era accaduto, ma agli agenti è apparso subito che avesse bevuto.

I poliziotti hanno quindi chiesto che venissero eseguiti i prelievi per verificare se fosse ubriaco.

Dagli accertamenti è emerso che aveva un tasso di alcol nel sangue di oltre 2, quindi quattro volte superiore ai limiti di legge. Il 54enne è stato quindi denunciato per guida in stato di ebbrezza mentre il monopattino è stato sequestrato e sarà confiscato.

“Per il Codice della Strada – spiegano dalla Questura di Cagliari – il monopattino elettrico è veicolo equiparato alla bicicletta e pur non essendo richiesto il conseguimento della patente per guidarlo, al conducente viene comunque imposto il rispetto di tutte le norme di comportamento durante la circolazione su strada, quindi anche il divieto di porsi alla guida in stato di alterazione per l’assunzione di sostanze alcoliche”.

La redazione giuridica

Hai vissuto una situazione simile? Scrivi per una consulenza gratuita a incidentistradali@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Sinistro stradale e danno alla persona: la vittima va sempre soccorsa

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui