Si tratta della più giovane vittima di coronavirus in Sardegna. Il ragazzo era in isolamento da inizio settembre, dopo essere risultato positivo di rientro da alcuni giorni di vacanza sulla costa orientale; improvvisamente le sue condizioni sono precipitate. Inutile la corsa al presidio Covid di Cagliari

La Procura di Cagliari ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di omicidio colposo sulla morte di un 33enne vittima del coronavirus. Il giovane, operatorio socio sanitario in una casa per anziani del suo paese, a circa 70 km da Cagliari, è morto mercoledì scorso poco dopo essere arrivato all’ospedale Santissima Trinità, unico presidio Covid del capoluogo in preda a una forte insufficienza respiratoria.

Era in isolamento domiciliare nella sua abitazione dall’inizio di settembre, quando era risultato positivo dopo alcuni giorni di vacanza sulla costa orientale dell’isola. Si era allontanato dai propri familiari per salvaguardarli, trasferendosi in un altro appartamento per trascorrere la quarantena.

Improvvisamente la sua situazione clinica è peggiorata rendendo necessario il ricovero.

Nonostante la corsa in ospedale a bordo di un’ambulanza medicalizzata e i tentativi dei medici di salvargli la vita per lui non c’è stato nulla da fare. Si tratta della più giovane vittima del Covid-19 in Sardegna. Sul caso è intervenuta la magistratura, che ha avviato un’inchiesta per fare luce sulle circostanze che hanno portato alla tragica scomparsa. Non si aveva infatti notizia di patologie pregresse gravi del ragazzo, che, fino alla crisi respiratoria risultata poi fatale, era seguito a distanza dall’azienda sanitaria locale.

Il pubblico ministero ha disposto il sequestro della salma per lo svolgimento dell’esame autoptico, con l’obiettivo di comprendere cosa sia accaduto.

Hai vissuto una situazione simile? Scrivi per una consulenza gratuita a malasanita@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Morta per le complicazioni di un’otite, pediatra rischia il processo

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui