Disposta l’autopsia per chiarire le cause del decesso di un uomo di 69 anni, morto in una clinica in provincia di Benevento dove era ospite da circa due mesi in seguito a una emorragia cerebrale

La magistratura ha aperto un fascicolo sulla morte di un 69enne residente in provincia di Napoli, morto presso una clinica del beneventano in cui era ospitato da un paio di mesi, per svolgere la riabilitazione  dopo essere stato colpito da una emorragia cerebrale.

L’inchiesta è partita dalla denuncia dei familiari della vittima, i quali si sono rivolti alla locale stazione dei Carabinieri chiedendo che venga fatta piena luce sulla scomparsa del loro congiunto.

In base a quanto riportato da Ottopagine, secondo una prima ricostruzione dei fatti, la situazione dell’uomo, già affetto da più patologie, si sarebbe aggravata nella notte tra il 10 e l’11 ottobre, fino al sopraggiungere del decesso nelle prime ore della domenica, per cause tutte da accertare.

Il sostituto procuratore titolare del fascicolo ha quindi disposto lo svolgimento dell’autopsia sulla salma del paziente.

L’incarico sarà conferito a un collegio peritale composto da un medico legale, un anatomopatologo e un neurologo-anestesista.

Il Pubblico ministero ha iscritto nel registro indagati quattro medici e sei infermieri in servizio presso la struttura sanitaria. Si tratta di un atto dovuto per consentire loro la nomina di un proprio consulente proprio in vista degli accertamenti peritali. Anche le parti offese, ovvero la mogli, i figli e i fratelli della vittima, potranno scegliere uno specialista di fiducia.

Dall’esame necroscopico si attendono risposte circa le cause della tragedia, nonché sull’eventuale sussistenza di responsabilità sanitarie per quanto accaduto.

Hai vissuto una situazione simile? Scrivi per una consulenza gratuita a malasanita@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Malore improvviso: muore 21enne, due giorni prima era stata in ospedale

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui