La ragazza, in base a quanto denunciato, si era recata in Pronto soccorso lamentando dolori al petto; a distanza di 48 ore è stata colta da un malore improvviso in casa. Sul decesso indaga la Procura di Vallo della Lucania; disposto l’esame autoptico sulla salma

E’ stata colta da un malore improvviso mentre si trovava in casa. La ragazza, 21enne della provincia di Salerno, è morta nella notta tra mercoledì e giovedì scorso, stroncata probabilmente da un arresto cardiaco fulminante. Nonostante l’intervento sul posto dei soccorritori, per lei non ci sarebbe stato nulla da fare.

Sulla vicenda, però, i genitori chiedono chiarezza e a tal fine hanno presentato una denuncia alle forze dell’ordine attraverso il proprio legale di fiducia, facendo scattare l’apertura di un’inchiesta da parte della Procura di Vallo della Lucania.

Sembra infatti che, due giorni prima della tragica scomparsa, la giovane cilentana si fosse recata in Pronto soccorso, lamentando dolori al petto.

Dopo i dovuti accertamenti, tuttavia, il personale sanitario avrebbe deciso di dimetterla, non riscontrando alcuna patologia.

Quindi, a distanza di 48 ore, la 21enne si sarebbe sentita male. Dopo i primi tentativi di rianimazione praticati dai familiari sarebbero giunte presso l’abitazione due ambulanze. Ma medici e infermieri non avrebbero potuto fare altro che constatare il decesso.

La magistratura ha avviato le indagini conferendo l’incarico a un medico legale per lo svolgimento dell’autopsia sulla salma della vittima, in programma nelle prossime ore. Dall’esame necroscopico si attendo risposte circa le esatte cause della morte. Gli accertamenti peritali, inoltre, dovranno fare luce su eventuali responsabilità sanitarie per quanto accaduto e stabilire se il decesso potesse essere evitato.

Hai vissuto una situazione simile? Scrivi per una consulenza gratuita a malasanita@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

Intervento urologico: muore dopo otto giorni, disposta l’autopsia

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui