La mancanza di equilibrio tra schiena e bacino è fonte di dolori. Da qui la necessità di rafforzare l’area del corpo che comprende la muscolatura glutea ma anche il quadrato dei lombi e dei muscoli paravertebrali

Come per la scorsa settimana, anche oggi affrontiamo il discorso glutei, ma negli esercizi che troverai di seguito descritti un ruolo importante è anche a carico del quadrato dei lombi e dei muscoli paravertebrali. Come ricorderai dalla settimana precedente, la muscolatura glutea svolge un importante ruolo nel posizionamento del bacino rispetto alla schiena, infatti noi fisioterapisti parliamo spesso di rotazione, antiversione e retroversione di questa regione corporea. Questi paroloni complicati definiscono sempre la mancanza di equilibrio e se questo manca… il dolore è assicurato!

Avere un bacino al posto giusto però può non bastare. Infatti la sua posizione nello spazio può favorire la verticalizzazione o l’accentuazione della lordosi lombare. Questi due aspetti patologici possono arrecare dolore e danni anche abbastanza seri. Ad esempio la listesi vertebrale o l’ernia del disco.

Esercitare i muscoli glutei ed assicurarsi di mantenere attivi anche i muscoli dei lombi è quindi davvero interessante, ecco perché nei prossimi esercizi non faticherai solo con i glutei ma un poco anche con la schiena.

Di seguito troverai altri due semplici esercizi per migliorare la funzionalità di questa area del corpo.

Esercizio 38RM – Ponte a due piedi

Distenditi a terra con la schiena poggiata al suolo, le ginocchia piegate ed i talloni in appoggio al pavimento. Adagia le braccia lungo i fianchi e poni il palmo delle mani a terra. Ora spingi con i talloni a terra e solleva il bacino fino a portarlo più in alto possibile. Mantieni tale posizione per 5 secondi e poi scendi lentamente. Ripeti questo esercizio per 10 volte.

Esercizio 39RM – Ponte ad un solo piede

Distenditi a terra con la schiena poggiata al suolo, le ginocchia piegate ed i talloni in appoggio al pavimento. Ora incrocia l’arto inferiore destro sopra al sinistro in modo tale che solo il tallone sinistro sia a contatto con il suolo. Adagia le braccia lungo i fianchi e poni il palmo delle mani a terra. Ora spingi con il tallone sinistro a terra e solleva il bacino fino a portarlo più in alto possibile. Torna alla posizione di partenza e ripeti 10 volte consecutive. Poi esegui l’esercizio invertendo la posizione degli arti inferiori.

Dr. Paolo Scannavini

pscannavini@gmail.com

Fisioterapista e Kinesiologo

Leggi anche:

MUSCOLATURA DEI GLUTEI E PREVENZIONE DEL MAL DI SCHIENA

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui