L’installazione dei dispositivi di controllo elettronico della velocità deve consentire all’utente della strada di accorgersi della loro presenza anche in condizioni atmosferiche non buone (pioggia, nebbia), sia di giorno che di notte e deve essere libero da ostacoli

La vicenda

Con ricorso depositato dinanzi al Giudice di Pace di Gaeta, il ricorrente aveva impugnato l’ordinanza – ingiunzione emessa dalla Prefettura di Latina per il pagamento di 362,10 euro, eccependone l’illegittimità per violazione degli articoli 203 e 204 del Codice della Strada, nonché il difetto di motivazione e in particolare, la mancanza di idonea segnaletica sul sito di rilevamento. Per queste ragioni chiedeva l’accoglimento del ricorso e l’annullamento dell’ordinanza prefettizia.

Il Giudice di Pace di Gaeta (sentenza n. 653/2019) ha accolto l’opposizione perché fondata nel merito.

Rispetto alla eccezione formulata dal ricorrente, la Prefettura non aveva dimostrato che l’organo accertatore avesse apposto la prevista segnaletica verticale – come stabilisce il “Decreto Bianchi” – ad adeguata distanza dal sito di rilevamento, ai sensi dell’articolo 45 del Codice della Strada, nonché ai sensi dell’articolo 79 del Regolamento di attuazione al predetto codice, che al comma 5 prevede che “i segnali devono essere percepiti e leggibili di notte come di giorno e che va garantito uno spazio di avvistamento tra il conducente e il segnale stesso libero da ostacoli (curve, intersezioni, alberi) per una corretta visibilità. Infatti in tale spazio il conducente deve progressivamente poter percepire la presenza del segnale stradale, identificandone il significato”.

Invero – ha aggiunto l’adito Giudice di Pace – «l’utilizzazione e l’installazione dei dispositivi di controllo elettronico e automatico della velocità anche con cartellonistica luminosa intermittente deve consentire all’utente della strada di accorgersi della presenza degli automatismi di rilevamento anche in condizioni atmosferiche non buone (pioggia, nebbia), e anche nelle ore diurne invernali allorché il buio su strade non illuminate non consente di accorgersi della presenza della cartellonistica verticale fissa contro il disposto dell’articolo 79 comma 8 Reg. attu. Cds».

La redazione giuridica

Leggi anche:

AUTOVELOX SULLA CORSIA NON AUTORIZZATA: MULTA DA ANNULLARE

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui