Disposta l’imputazione coatta per un camice bianco dell’ospedale di Catania, accusato del decesso di una 78enne morta dopo un intervento in laparoscopia

La Procura di Catania ha chiesto il rinvio giudizio di un chirurgo dell’ospedale del capoluogo di provincia siciliano, indagato nell’ambito dell’inchiesta sul decesso di una donna morta dopo un intervento in laparoscopia al colon nell’ottobre del 2018. Il camice bianco è accusato di responsabilità colposa per morte in ambito sanitario.

L’istanza del sostituto procuratore arriva dopo che il Giudice per le indagini preliminari, in accoglimento dell’opposizione dei familiari della vittima alla richiesta di archiviazione del fascicolo, ha disposto l’imputazione coatta del professionista.

Come ricostruisce MeridioNews, la paziente, 78 anni, dopo l’operazione era tornata in reparto per la degenza. Qui – secondo la versione riferita dai parenti – avrebbe cominciato ad accusare forti dolori addominali e a sudare freddo; quindi, a distanza di 48 ore sarebbe svenuta. Sottoposta a una tac all’addome, le sarebbe stata riscontrata una peritonite e uno shock settico. Nuovamente operata era poi deceduta dopo 18 giorni in Rianimazione.

I figli avevano presentato un esposto in Procura, dando così il via all’attività degli inquirenti.

Secondo l’ipotesi accusatoria il medico indagato avrebbe eseguito un “in modo tecnicamente non corretto” il primo intervento chirurgico in via laparoscopica su paziente già affetta da adenocarcinoma. Nello specifico, avrebbe provocato la “perforazione di un’ansa intestinale” con “conseguente versamento enterico endoperitoneale” cui non era possibile porre rimedio con successiva operazione chirurgica. Il professionista avrebbe così cagionato “la morte della paziente avvenuta per shock settico e Mof da peritonite secondaria a lacerazione iatrogena”.

L’udienza preliminare è prevista per fine aprile.

Se sei stato/a vittima di un errore medico e vuoi ottenere, in breve tempo, il risarcimento dei danni fisici subiti o dei danni da morte di un familiare, clicca qui

Leggi anche:

Arresto cardiaco prima di essere operata, si indaga per omicidio colposo

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui