La Procura di Perugia ha aperto un’inchiesta sul decesso di una 28enne morta dopo essere stata colta da un arresto cardiaco prima di essere operata all’anca; disposta l’autopsia

Doveva essere sottoposta a un intervento chirurgico all’anca in una clinica privata convenzionata di Perugia, ma qualcosa sarebbe andato storto e sarebbe stata colta da un arresto cardiaco prima di essere operata. Nonostante il trasferimento d’urgenza nell’ospedale Santa Maria della Misericordia e il ricovero in terapia intensiva, la paziente, 28enne di origini rumene, non ce l’ha fatta. La giovane, già madre di due figli, è morta nella notte tra venerdì 22 e sabato 23 gennaio.

La famiglia – come riporta il Quotidiano dell’Umbria – ha presentato un esposto denuncia presso il posto fisso di polizia del nosocomio dando il via all’inchiesta per omicidio colposo della Procura della Repubblica. Il Pubblico ministero titolare del fascicolo ha subito disposto il sequestro della documentazione clinica, sia nel nosocomio del capoluogo umbro che nella casa di cura in cui avrebbe dovuto svolgersi l’operazione.

In queste ore è previsto il conferimento dell’incarico a un medico legale per lo svolgimento dell’autopsia. Dall’esame necroscopico si attendono risposte sulle cause del decesso e sulla sussistenza di eventuali responsabilità sanitarie per l’accaduto.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti c’è anche la possibilità che l’infarto che ha colto la paziente prime che finisse sotto ai ferri potrebbe essere dovuto agli effetti dell’anestesia, ma non si esclude neanche la correlazione con eventuali patologie pregresse mai accertate. In tal senso, gli accertamenti peritali saranno dirimenti.

Come riferisce il Quotidiano dell’Umbria la giovane si sarebbe sottoposta in passato ad altri interventi chirurgici, senza alcun problema, e non avrebbe mai sofferto di alcuna patologia cardiaca.

Se sei stato/a vittima di un errore medico e vuoi ottenere, in breve tempo, il risarcimento dei danni fisici subiti o dei danni da morte di un familiare, clicca qui

Leggi anche:

Morto dopo due ricoveri a Frosinone, due medici a giudizio

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui