Accusati di lesioni colpose i chirurghi che materialmente operarono una signora, rimasta paralizzata dopo un intervento alla spina dorsale. Assolti altri sette camici bianchi

Baggiovara, nel modenese, registra un caso di presunta malasanità, l’ultimo in ordine cronologico. A farne le spese è stata una paziente paralizzata nel post operatorio e oggi costretta a letto. Alla signora, all’epoca settantenne e il cui ricovero durò cinque mesi, al termine di un intervento alla spina dorsale venne inserito come (da prassi) un catetere per il drenaggio, utile per favorire la fuoriuscita di liquidi dall’area coinvolta nell’operazione.

Un’operazione di routine, come si dice in gergo, ma qualcosa quel giorno non andò per il verso giusto e la paziente si ritrovò in coma, complice un’infezione micotica legata proprio all’inserimento del drenaggio. Il caso risale a sette anni fa, correva l’anno 2012, e qui va ricordato che purtroppo oggi la donna vive in stato vegetativo.

L’Ausl ha sì risarcito la vittima, ma il denaro ovviamente non compensa lo stato in cui oggi vive la paziente.

In ogni caso nei giorni scorsi, alla fine di un processo durato oltre due anni, sette medici (professionisti di neurochirurgia, medicina d’urgenza e lungo degenza) sono stati assolti per non aver commesso il fatto. Ma nell’ambito delle indagini è stata riscontrata comunque la presunta responsabilità dei due chirurghi che materialmente operarono la donna. A oggi i due camici bianchi sono in attesa della sentenza, il capo d’imputazione è quello di lesioni colpose.

Per la cronaca viene registrato anche un altro caso sempre a Baggiovara. Da ottobre la Procura di Modena sta indagando sul decesso di una 22enne, la cui vita si è conclusa nel reparto di rianimazione dell’ospedale Civile. La paziente, dopo un accesso nel pronto soccorso di Vignola, era stata portata a Sassuolo il 7 ottobre, dove le era stato eseguito un intervento chirurgico urgente, il cui decorso post operatorio era parso regolare. Poi il trasferimento a Baggiovara.

Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a medicolegale12@gmail.com o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

Leggi anche:

SOSTITUZIONE DELLA VALVOLA MITRALICA, MUORE DOPO INTERVENTO A BOLOGNA

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui