Trenta misure cautelari sono state eseguite per un’inchiesta sulla sanità lucana. Tra i coinvolti c’è anche il governatore della Regione, ora agli arresti domiciliari

Questa mattina la Regione Basilicata è finita al centro delle cronache per uno scandalo riguardante proprio la sanità lucana.

La Guardia di Finanza di Matera, infatti, ha eseguito ben trenta ordinanze di misura cautelare nei confronti di diversi personaggi di spicco del panorama politico e sanitario.

Tra le persone coinvolte, ora agli arresti domiciliari, c’è anche il presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella, del Partito Democratico, coinvolto anche lui nell’inchiesta sulla sanità lucana. Arresti domiciliari, inoltre, anche per il direttore generale della Asl di Bari, Vito Montanaro.

L’inchiesta in questione riguarda, in particolare, nomine nella sanità lucana e quindi dei presunti episodi di manipolazioni di concorsi e raccomandazioni nel sistema sanitario regionale.

Come riportato da La Repubblica, in carcere è finito il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Matera, Pietro Quinto.

Quest’ultimo, attraverso il suo legale, Vincenzo Montagna, ha già annunciato le dimissioni dall’incarico.

Tra le altre persone ora in carcere ci sono anche il direttore amministrativo dell’Asm Maria Benedetto.

Ai domiciliari, invece, oltre al Presidente Pittella, ci sono il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria di Potenza, Giovanni Chiarelli, il direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera regionale San Carlo di Potenza, Maddalena Berardi, e un dirigente del Centro oncologico regionale della Basilicata di Rionero, Gianvito Amendola.

Nel complesso, rende noto la Guardia di Finanza, sono almeno trenta le persone coinvolte.

Le indagini sarebbe iniziate all’incirca un anno e mezzo fa.

A dare loro avvio era stato un esposto di un dipendente di una ditta fornitrice di servizi. L’uomo infatti non aveva ricevuto la sua quota di Tfr.

Nel comunicato diffuso dalla Guardia di Finanza è stato annunciato che ulteriori dettagli sull’operazione saranno diffusi alle ore 12 nel corso di una conferenza stampa in Procura.

 

 

Leggi anche:

APPALTI DI FORNITURE SANITARIE, SETTE PERSONE AGLI ARRESTI DOMICILIARI

APPALTI TRUCCATI NELLA SANITÀ PUGLIESE, SEI PERSONE CONDANNATE

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui