Chiesto il rinvio a giudizio per una donna accusata di omicidio colposo in relazione al decesso di un’amica che viaggiava con lei dopo uno scontro frontale mortale

Il Pubblico ministero della Procura di Ragusa ha chiesto il processo per una 45enne accusata di omicidio stradale in relazione al decesso di una 46enne che viaggiava con lei a bordo una Fiat Punto, in seguito a uno scontro frontale mortale con un’altra vettura avvenuto su una strada provinciale.

Il fatto risale all’ottobre del 2019. Le due donne, secondo quanto ricostruito da Ragusa Oggi, erano di rientro da una giornata di lavoro come braccianti presso un’impresa agricola di Catania. La conducente della vettura – in base a quanto scritto nel provvedimento del magistrato – “nell’affrontare (in salita) una curva destrorsa invadeva la corsia opposta venendo in collisione con una Land Rover” che percorreva la Provinciale nella direzione opposta, condotta da una ventottenne che aveva a bordo anche la figlioletta di pochi mesi.

Le occupanti del veicolo antagonista avevano riportato ferite non gravi, mentre per la passeggera del mezzo condotto dall’imputata, che viaggiava sul sedile anteriore destro, non c’era stato nulla da fare; era deceduta praticamente sul colpo a causa di un gravissimo trauma cranico e toracico.

In base all’ipotesi accusatoria, l’indagata avrebbe provocato la morte dell’amica “per colpa consistita in negligenza, imprudenza e imperizia nonché in violazione delle norme del codice della strada, segnatamente l’art. 141 comma 3 che, tra le altre cose, impone al conducente di un veicolo di regolare la velocità nei tratti di strada a visibilità limitata, tra cui nell’affrontare le curve”. Da lì la richiesta di rinvio a giudizio sulla quale dovrà pronunciarsi il Gup del Tribunale del capoluogo di provincia siciliano. La mamma e una sorella della vittima – riferisce Ragusa Oggi – sono state già risarcite per la perdita della loro congiunta.

Se sei stato/a vittima di un sinistro stradale e vuoi ottenere, in breve tempo, il risarcimento dei danni fisici subiti o dei danni da morte di un familiare, clicca qui

Leggi anche:

Trauma cranio-facciale da sinistro stradale e personalizzazione del danno

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui