De Palma: ampliamo il Ddl sulla violenza agli operatori sanitari con misure concrete e stringiamo sulla libera professione

Denuncia d’ufficio da parte degli enti sanitari, che devono costituirsi parte civile nei procedimenti penali a carico degli aggressori. E ancora, copertura assicurativa per il personale, a carico dell’azienda sanitaria di appartenenza, attraverso polizze per l’assistenza legale. Queste le soluzioni prospettate dal Sindacato degli infermieri Nursing Up al viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, per far fronte al fenomeno della violenza agli operatori sanitari.

Il presidente del Sindacato, Antonio De Palma, ha incontrato nei giorni scorsi l’ex presidente della Commissione Affari sociali, esprimendogli la preoccupazione della categoria sul tema, nonché la necessità di trovare soluzioni efficaci,  partendo dal Ddl cd Antiviolenza recentemente approvato al Senato.

“Auspichiamo – ha aggiunto De Palma – che a latere del Ddl n.867 si adottino provvedimenti, anche di natura regolamentare, prevedendo interventi concreti di controllo della violenza nei luoghi di lavoro”. Interventi che “si calino nel pragmatismo organizzativo degli enti”, come l’individuazione di servizi di sorveglianza attivi 24 ore su 24.

Altro tema su cui gli infermieri si sono confrontati con Sileri è stato quello della libera professione, per la quale il viceministro ha presentato a maggio un disegno di legge.

Per il Nursing Up si tratta di un provvedimento non solo necessario a chiarire una volta per tutte la materia, ma anche dirimente, in quanto colma un vuoto legislativo. “Ergo – ha sottolineato il presidente del Sindacato –  sollecitiamo a stringere i tempi di una norma che, sebbene partita sotto i migliori auspici, non viene ancora calendarizzata”.

In attesa dell’approvazione di una normativa nazionale, De Palma ha anche presentato al viceministro la proposta targata Nursing Up, già all’attenzione della Commissione paritetica, che consentirebbe di attivare sin da subito la libera professione utilizzando il canale contrattuale.

Leggi anche:

INTRAMOENIA INFERMIERISTICA, LA PROPOSTA NURSING UP DI RIFORMA DEL CCNL

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui