Il caso di una correntista che chiedeva l’indennizzo per il mancato tempestivo blocco della carta bancomat da parte del suo Istituto di credito in seguito a un furto

Con l’ordinanza n. 535/2020 la Corte di Cassazione si è pronunciata sul ricorso presentato da un correntista che aveva chiesto la condanna al risarcimento dei danni del proprio Istituto di credito. Nello specifico lamentava il mancato tempestivo blocco della carta bancomat che le era stata rubata, nonostante l’immediata denuncia.  Un ritardo che aveva consentito ai ladri di prelevare oltre millequattrocento euro.

Inoltre, a causa della condotta dell’Istituto di credito non le era stato corrisposto dalla compagnia assicurativa l’indennizzo dovuto. La banca, infatti, a fronte di un avviso dato telefonicamente tra le ore 13.30 e le ore 13.50, aveva assunto l’impegno di bloccare la carta, ma lo aveva fatto in ritardo e attraverso la procedura cosiddetta di “estinzione prenotata”, cosicché il bancomat era ancora utilizzato dai trafugatori alle ore 17.16 ed alle ore 17.20 dello stesso giorno.

Il Giudice di Pace aveva accolto la domanda ma il Tribunale, adito in appello dall’Istituto, aveva riformato la pronuncia rigettando le pretese dell’attore.

Anche la Cassazione, ha ritenuto in parte inammissibili e in parte infondate le doglianze della correntista in relazione al mancato indennizzo. La donna, nello specifico, lamentava, tra gli altri motivi, la violazione o falsa applicazione del contratto stipulato tra la Banca e l’istituto di Credito.

I Giudici Ermellini, invece, hanno evidenziato che il Tribunale aveva preso in esame il contratto di assicurazione, affermando che il comportamento della banca era da considerarsi inadempiente, a causa del tardivo blocco della carta bancomat e, quindi, connotato da colpa grave, ma che, pur rientrando l’evento nella garanzia assicurativa, la correntista non aveva adeguatamente richiesto l’indennizzo all’assicurazione.

La redazione giuridica

Leggi anche:

SOTTRAE IL BANCOMAT ALLA FIDANZATA E PRELEVA 1200 EURO, È FRODE INFORMATICA

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui