Pronto un decreto del MIUR che consente di partire con l’insegnamento obbligatorio dell’Educazione civica in tutte le scuole del primo e secondo ciclo di istruzione già dall’anno scolastico 2019/2020, attraverso una sperimentazione nazionale

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha inviato oggi al Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (il Cspi, che è organo consultivo del MIUR) il decreto che consente l’avvio fin dall’anno scolastico 2019/2020 dello studio obbligatorio dell’Educazione Civica reintrodotto da una legge varata in via definitiva, lo scorso 1 agosto, dal Parlamento che entrerà in vigore nei primi giorni di settembre.

Il testo prescrive almeno 33 ore di studio della materia, con tanto di voto in pagella e valutazione finale. L’obiettivo è quello di  sviluppare “la conoscenza e la comprensione delle strutture e dei profili sociali, economici, giuridici, civici e ambientali della società”. Particolare attenzione sarà dedicata alla Costituzione, alle Istituzioni dello Stato e dell’Europa. Ma anche all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e agli elementi fondamentali di diritto, educazione ambientale, educazione alla legalità, educazione al rispetto e al patrimonio culturale, promozione dell’educazione stradale e al volontariato.

L’insegnamento dell’Educazione civica rischiava di slittare all’anno scolastico 2020/2021 a causa di un ritardo della pubblicazione della nuova normativa in Gazzetta Ufficiale.

La stessa legge, infatti, prevede che l’applicazione avvenga a partire dal successivo anno scolastico per non mettere in difficoltà le scuole nell’organizzazione delle lezioni. Il decreto del MIUR consente invece di partire già dal 2019/2020 attraverso una sperimentazione nazionale in tutte le scuole del primo e secondo ciclo di istruzione del sistema nazionale di istruzione.

Il parere del Cspi è obbligatorio in caso di sperimentazioni nazionali. Di qui la richiesta inviata oggi dal Ministro Bussetti al Consiglio affinché si esprima con procedura d’urgenza per poter procedere, poi, alla successiva firma. Sempre al Cspi, ai primi di agosto – fa sapere il MIUR – sono state inviate le Linee Guida per lo studio dell’Educazione Civica necessarie alle scuole per poter attuare la norma.

Leggi anche:

EDUCAZIONE CIVICA, TORNA L’INSEGNAMENTO NELLE SCUOLE

- Annuncio pubblicitario -

LASCIA UN COMMENTO O RACCONTACI LA TUA STORIA

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui